Via della seta: cosa prevede l'accordo tra Italia e Cina

Via della seta: cosa prevede l’accordo tra Italia e Cina

Accordo Italia-Cina, cos’è e cosa prevede il Memorandum of Understanding che lancia gli italiani sulla nuova via della Seta.

La firma del Memorandum of understanding, ossida dell’accordo, tra Italia e Cina rappresenta un giorno sicuramente storico per gli italiani ma non solo.

Il governo accoglie con entusiasmo la visita del presidente cinese e della sua nutritissima delegazione (ecco chi sono gli uomini del presidente), mentre Unione europea e Stati Uniti tirano il freno e invocano prudenza per evitare che l’Italia si trasformi nella testa di ponte utile a Pechino per invadere il mercato occidentale. Ma cos’è questo accordo e soprattutto cosa prevede?

Memorandum Italia-Cina, cos’è

Innanzitutto capiamo cosa sia il Memorandum of Understanding che segna l’ingresso dell’Italia nella Belt and Road Initiative (Bri), meglio nota in Italia come nuova via della seta. Si tratta di un progetto di connessione per lo scambio di idee, cultura ma anche merci e prodotti.

Mattarella e Xi Jinping
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con Xi Jinping, Presidente della Repubblica Popolare Cinese. (foto di Francesco Ammendola, ufficio stampa Presidenza della Repubblica)

Accordo Italia Cina cosa prevede

Il Memorandum of Understanding, in seguito ai tagli effettuati dal governo italiano, dovrebbe contare comunque almeno una trentina di accordi per un giro di affari di sette miliardi di euro circa.

L’Italia proverà a piazzare titoli per rilanciare l’economia e le aziende italiane proveranno a entrare nel mondo dell’economia cinese. Dovrebbe stipulare fruttuosi accordi Ansaldo Energia, uno dei principali soggetti nel mondo della produzione dell’energia elettrica.

Gli interessi della Cina asi sono concentrati anche sui principali porti italiani, che rappresentano una finestra sul mondo occidentale ma non solo. Non si tratta. come suggerito da molti, dell’acquisto dei porti da parte del governo cinese, ma di una serie di accordi, interse di collaborazioni, affitti e concessioni.

Delegazione Cina in Italia
fonte foto https://www.quirinale.it/elementi/26086

Accordo Italia Cina, il 5G

Quello che sicuramente non fa parte del Memorandum of Understanding è la rete 5G, considerata addirittura come un pericolo per la sicurezza nazionale da Donald Trump e ostacolata anche dal ministro degli Interni italiano Matteo Salvini.

Le intese sul piano culturale
Tra gli accordi Italia-Cina che verranno sottoscritti, alcuni riguardano scambi a livello culturale. Alla base delle intese, l’intensificazione della lotta al traffico illecito delle opere d’arte, mostre, gemellaggi tra siti Unesco.

ultimo aggiornamento: 23-03-2019

X