Il Partito Repubblicano ha rimosso Liz Cheney, terza carica del GOP alla Camera e figlia di Dick, a causa delle critiche nei confronti dell’ex presidente Trump.

WASHINGTON – Liz Cheney è stata rimossa dal Partito Repubblicano dalla carica all’interno della Camera dei Rappresentanti. La figlia primogenita dell’ex vicepresidente Dick era la terza carica del GOP all’interno del Congresso.

Attacchi a Trump

La 54enne deputata del Wyoming paga così le dure e continue critiche nei confronti dell’ex presidente. “Continuerò a combattere le pericolosissime bugie dell’ex presidente Donald Trump. Farò qualunque cosa è nelle mie possibilità per evitare che l’ex presidente Trump possa di nuovo avvicinarsi in qualunque maniera allo Studio Ovale, e continuerò a guidare questa battaglia per creare un partito repubblicano più forte in un futuro senza Trump”. Così ha detto la deputata subito dopo il voto.

https://www.youtube.com/watch?v=dEFpxh8sdTU&ab_channel=TODAY

Il tycoon su Liz Cheney

E a stretto giro è arrivato anche il tweet dell’ex presidente Trump: “Una leader mediocre, un importante argomento di conversazione democratico, una guerrafondaia, una persona assolutamente senza personalità o cuore. Come rappresentante del grande Stato del Wyoming, Liz Cheney è un male per il nostro Paese e per sé stessa. Quasi tutti nel partito repubblicano, compreso il 90% del Wyoming, non vede l’ora di cacciarla, io compreso“.


Draghi premier… a costo zero: lo stipendio del Presidente del Consiglio

Il Copasir chiede a Draghi l’apertura di un’indagine interna sul caso Renzi-Mancini