Washington, Matteo Salvini rilancia la flat tax: Un taglio delle tasse ci deve essere, convinceremo l’Ue con i numeri e la cortesia, oppure se ne farà una ragione.

Matteo Salvini assicura, la flat tax si farà. Arriva da Washington l’ultimo messaggio del vicepremier leghista all’Ue. Il ministro dellInterno è tornato a parlare della trattativa con Bruxelles, o meglio ha voluto mettere le cose in chiaro con i Commissari europei.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Matteo Salvini sulla flat tax: “Si farà l’Unione europea se ne farà una ragione”

Nonostante i moniti del premier Giuseppe Conte e nonostante gli inviti dell’Ue, il leader del Carroccio è tornato a rilanciare il suo piano per la flat tax. Il concetto di fondo è chiaro. La tassa piatta si farà e l’Unione europea dovrà farsene una ragione.

“Possiamo decidere come modulare la flat tax negli anni, ma un taglio delle tasse ci deve essere assolutamente. Convinceremo l’Unione Europea con i numeri e la cortesia. Altrimenti le tasse le taglieremo lo stesso, e la Ue se ne farà una ragione“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

I rapporti tra l’Italia e gli Stati Uniti

In vista dell’incontro con Mike Pompeo, Matteo Salvini ha parlato anche del rapporto tra l’Italia e gli Stati Uniti.

“L’Italia vuole tornare a essere nel continente europeo il primo partner della più grande democrazia occidentale”.

Le discussioni su Mosca

Non è da escludere, anzi, che Salvini e Pompeo possano confrontarsi sulla Russia. Per gli Usa Mosca continua a rappresentare una minaccia da non sottovalutare, mentre per l’Italia Putin può essere un valido alleato del mondo occidentale sia per quanto riguarda l’aspetto politico che per quanto riguarda quello economico.

“Sarebbe un errore strategico sia commerciale, sia geopolitico, allontanare la Russia dall’Occidente per lasciarla nelle braccia dei cinesi. Bisogna fare di tutto per riportarli al tavolo. Io preferisco ragionare, invece che rafforzare l’asse Mosca-Pechino”.

ultimo aggiornamento: 17-06-2019


La beffa della Germania: migranti sedati e portati in Italia (in aereo)

Salario Minimo Orario, la nuova sfida del M5s