Whirlpool conferma la cessazione delle attività del sito di Napoli

Niente accordo con il governo, Whirlpool: “Stop attività a Napoli”. Operai bloccano le strade

Whirlpool conferma la cessazione delle attività del sito di Napoli a partire dal prossimo 1 novembre 2019. Lavoratori manifestano in strada e bloccano il traffico.

Si è conclusa con un nulla di fatto la lunga trattative tra i vertici della Whirlpool e il governo italiano, e così l’azienda di elettrodomestici conferma lo stop alle attività dello stabilimento di Napoli.

Protesta Whirlpool
fonte foto https://twitter.com/Giul_Granato

La nota diramata dalla Whirlpool sul sito di Napoli: “L’azienda si trova costretta a procedere alla cessazione dell’attività produttiva dal 1 novembre 2019”

Cessazione dell’attività produttiva dal 1 novembre 2019“, recita la nota dell’azienda, che in seguito al nuovo vertice tenutosi a Roma ha confermato i propri piani.

La Whirlpool ha voluto evidenziare come il governo non abbia preso in considerazione la proposta della riconversione del sito, che secondo i delegati dell’azienda rappresenterebbe l’unica soluzione possibile.

Whirlpool Emea prende atto con grande rammarico della mancata disponibilità da parte del Governo a discutere il progetto di riconversione del sito”.

“La riconversione rappresenterebbe l’unica soluzione in grado di garantire la salvaguardia occupazionale e la sostenibilità nel lungo periodo dello stabilimento”

L’azienda si trova costretta a procedere alla cessazione dell’attività produttiva dal 1 novembre 2019“, conclude il breve comunicato.

Whirlpool
fonte foto https://www.facebook.com/pomiglianowhirlpool/

Patuanelli: “Non c’è stata nessuna apertura da parte di Whirlpool”

È decisamente differente la versione fornita da Stefano Patuanelli, erede di Luigi Di Maio al Ministero dello Sviluppo Economico. “Non c’è stata nessuna apertura da parte di Whirlpool che continua a proporre come unica soluzione una cessione del ramo d’azienda verso l’ignoto“.

La nota di Palazzo Chigi

Sulla questione è intervenuto anche il premier Giuseppe Conte che ha espresso il proprio pensiero con una nota diramata da Palazzo Chigi.”Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, hanno incontrato oggi i sindacati in merito alla vertenza Whirlpool. Nel corso dell’incontro, si è preso atto della lettera inviata dalla dirigenza Whirlpool alla Presidenza del Consiglio, nella quale l’azienda ha comunicato di voler sospendere la cessione dei rami d’azienda di Napoli fino al 31 ottobre. Il governo ritiene non soddisfacenti e non risolutivi i contenuti della lettera“.

La manifestazione degli operai

Appresa la notizia, gli operai hanno abbandonato il proprio posto di lavoro riversandosi in strada. Diverse decine di tute blu hanno raggiunto l’autostrada e hanno paralizzato il traffico.

ultimo aggiornamento: 15-10-2019

X