Milan, la nuova strategia per estinguere il debito con il Fondo Elliott

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Milan, il rifinanziamento del debito con il Fondo Elliott passa per una nuova cordata di imprenditori. Ma attenzione alla cordata russa interessata all’acquisizione del club…

Continua a muoversi sul piano societario il Milan, ancora alla ricerca di una strada per estinguere il debito di oltre trecento milioni contratto con il Fondo Elliott.

Il termine ultimo per il risarcimento del debito scade nel prossimo mese di ottobre ma, come rivelato da Marco Fassone, l’intenzione del club è quella di chiudere il capitolo già entro fine marzo.

David Han Li-Yonghong Li-Marco Fassone James Pallotta Milan
David Han Li-Yonghong Li-Marco Fassone

Milan, nuovi soci di minoranza al fianco del presidente Yonghong Li

Il nuovo scenario che si sta delineando dalle parti di via Aldo Rossi è quella di aprire le porte della società a un nuovo socio di minoranza. Le ricerche sarebbero iniziate già dallo scorso mese di settembre, al momento senza portare risultati.

Secondo quanto riportato da Dagospia, la soluzione potrebbe essere rappresentata da Alessandro Agostinelli, l’avvocato che ha fatto da mediatore proprio nella trattativa tra il Milan e il Fondo Elliott.

Compito di Agostinelli sarebbe quello di formare una cordata di quindici imprenditori disposti a investire nel club.

Tra le altre ipotesi emerse nelle ultime settimane va segnalato anche l’interesse degli arabi di Alohakair Group e quello di un fondo arabo di Dubai. Va registrato inoltre anche il tentativo del miliardario russo Usmanov, intenzionato a rilevare il Milan dalle mani di Yonghong Li per 550 milioni di euro.

Questo il video con il messaggio di Yonghong Li sulla situazione finanziaria del Milan:

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 08-03-2018

Nicolò Olia