Mohammad Javad Zarif ha annunciato le proprie dimissioni. Il ministro degli Esteri è considerato un moderato.

TEHERAN – Il ministro degli Esteri, Mohammad Javad Zarif, si è dimesso. Il 59enne, in carica dal 2013, ha postato un messaggio su instagram: “Mi scuso di non essere più in grado di ricoprire il mio incarico e per tutte le mie mancanze nell’esercizio delle mie funzioni“.

Motivo ignoto

Non si conoscono i motivi che hanno portato Zarif a rassegnare le dimissioni. Appena domenica scorsa, il ministro aveva chiesto agli ambienti conservatori di accettare l’introduzione di due leggi che metterebbero in regola l’Iran con le norme antiriciclaggio. Si tratta di misure tese a combattere il finanziamento al terrorismo e il crimine organizzato transnazionale e sono previste dall’organizzazione intergovernativa Gruppo d’azione finanziaria internazionale (Fatf).

https://www.youtube.com/watch?v=okMiHoun9ZE

Gli oppositori

Zarif si è scontrato con i più conservatori nonché con la Guida suprema, l’ayatollah Ali Khamenei. Queste fazioni temono che possa venire a mancare il sostegno dell’Iran a milizie che si trovano all’Estero, su tutte Hezbollah.

L’accordo sul nucleare

Zarif è uno dei politici moderati più importanti, nonché una delle figure più eminenti del Governo Rouhani. Dopo una lunga carriera diplomatica (rappresentante all’Onu), il politico è stato l’artefice dell’accordo sul nucleare del 2015.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
dimissioni Iran ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif

ultimo aggiornamento: 26-02-2019


E’ morto Mark Hollis, l’ex cantante dei Talk Talk

Venezuela, giornalista trattenuto dopo intervista a Maduro