Secondo Zelensky nessuno al mondo può sentirsi al sicuro se pensa alle armi nucleari della Russia e ricorda le conseguenze di Chernobyl.

Nel suo ultimo messaggio il presidente ucraino parla chiaro. Secondo Zelensky serve un controllo globale sulle dotazioni e sulle tecnologie nucleari “se la Russia ha dimenticato cos’è successo a Chernobyl”. Zelensky ha poi ricordato cos’hanno fatto le truppe russe proprio a Chernobyl e a Zaporizhzhia. Ed ha aggiunto: “Nessuno al mondo può sentirsi al sicuro sapendo quanti impianti, tecnologie e armi nucleari ha la Russia”.

“Il mondo libero ha diritto all’autodifesa” ha detto Volodymyr Zelensky durante la conferenza stampa rilasciata ieri sera a Kiev con Rafael Grossi, il capo dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Aiea). Secondo il presidente ucraino ormai è chiaro a tutti che la guerra in Ucraina è soltanto l’inizio. “L’obiettivo finale della Russia non è solo quello di impadronirsi dell’Ucraina. Ma di smembrare l’intero centro e l’est dell’Europa e assestare un colpo globale alla democrazia” ha spiegato.

Volodymyr Zelensky
Volodymyr Zelensky

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Per Zelensky serve un controllo globale sulla Russia

Secondo Zelensky serve un controllo globale soprattutto dopo che la Russia, nell’anniversario di Chernobyl, ha lanciato tre missili su tre centrali nucleari. Queste le sue parole: “Quella catastrofe dovrebbe essere raccontata nelle scuole russe, dovrebbe essere ricordata in Russia ogni 26 aprile, come si fa in tutto il mondo civile”. Invece la Russia non solo sembra aver dimenticato la tragedia ma lancia provocazioni pericolose.

Infatti oltre a lanciare i tre missili, sorvolando tre centrali nucleari contemporaneamente, le truppe russe hanno allestito posizioni su un terreno in cui è vietato sostare. “Hanno guidato veicoli corazzati attraverso aree in cui sono sepolti materiali contaminati dalle radiazioni e dove ci sono particelle radioattive, saccheggiato un laboratorio di analisi nucleare e rubato oggetti contaminati confiscati” ha raccontato Zelensky.

Il presidente ucraino nel suo videomessaggio ha voluto ringraziare inoltre gli scienziati ucraini in servizio a Chernobyl perché “hanno salvato l’Ucraina e l’Europa da una nuova catastrofe”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 27-04-2022


Covid, pronto un nuovo vaccino a Rna: sarà ‘autoamplificante’

Spagna e Portogallo: via libera al tetto del gas