L’ultimo Fiorentina-Milan: apre Simeone, risponde Calhanoglu

Il 30 dicembre 2017 si è giocata Fiorentina-Milan, ultima gara del girone di andata. Il pareggio è propedeutico ai rossoneri…

La stagione 2017/18 sembra essere quella del rilancio per il Milan. Dopo oltre 30 anni il club rossonero passa da Berlusconi ai cinesi, guidati da Yonghong Li. Ai vertici societari vengono nominati Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli mentre in panchina c’è la conferma di Montella.

Mercato prepotente

La nuova proprietà immette grandi quantità di denaro sul mercato per rilanciare le ambizioni della formazione rossonera. Oltre 200 milioni tra acquisti e obblighi di riscatto: Bonucci, Biglia, Kessié, Calhanoglu, André Silva e Kalinic tra i nomi più significativi.

L’esonero di Montella

Se nelle prime sei gare il Milan totalizza 15 punti, Bonucci e compagni segnano il passo con tre sconfitte consecutive tra Sampdoria, Roma e Inter. La vittoria sul Chievo sembra ridare fiato alla formazione meneghina ma poi a San Siro arriva la Juventus con un super-Higuain. Poi vittoria sul campo del Sassuolo e sconfitta a Napoli. Nel match contro il Torino a fine novembre, il pareggio a reti bianche costa la panchina a Montella.

Arriva Ringhio

Al posto dell’Aeroplanino, la dirigenza rossonera promuove in Prima squadra Gennaro Gattuso. Con il tecnico calabrese, il Milan pareggia a Benevento, batte il Bologna e poi cade a Verona. Il ko interno contro l’Atalanta sembra gettare il Diavolo nuovamente nel baratro.


https://www.youtube.com/watch?v=VT9lYPBvwjw&feature=onebox

La volta, poi Fiorentina-Milan

La vittoria in Coppa Italia sull’Inter ridà fiato alle speranze dei rossoneri. Nell’ultimo turno dell’anno, il 30 dicembre, si gioca Fiorentina-Milan. Queste le formazioni in campo:
FIORENTINA: Sportiello, Laurini, Astori, Pezzella, Biraghi, Benassi, Badelj, Veretout, Gil Dias, Simeone, Thereau.
MILAN: G. Donnarumma, Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez, Kessié, Montolivo, Bonaventura, Suso, Cutrone, Borini.

Botta e risposta

Il primo tempo è avaro di emozioni. Gli ospiti sono troppo sulla difensiva mentre i padroni di casa non affondano: Simeone e Gil Dias arrivano dalle parti di Donnarumma, il quale è comunque attento.
Nella ripresa, Badelj impegna il portiere del Diavolo; poi Suso chiama Sportiello alla deviazione in corner. Al 71′ il gol della Fiorentina: cross di Biraghi e colpo di testa vincente di Simeone. Il pareggio del Milan è immediato: tiro di Suso, il portiere non trattiene e Calhanoglu può mettere in rete da pochi passi.

ultimo aggiornamento: 11-05-2019

X