L’ultimo Milan-Bologna, prima vittoria di Gattuso: decide una doppietta di Bonaventura

Il 10 dicembre 2017 si gioca Milan-Bologna. Dopo il pari di Benevento, i rossoneri guidati da Gattuso tornano alla vittoria.

Nella stagione 2017/18 il Milan tenta di rilanciare le proprio ambizioni con lo storico passaggio di proprietà da Berlusconi ai cinesi guidati da Yonghong Li. Ai vertici societari vengono nominati Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli mentre in panchina c’è la conferma di Montella.

Mercato roboante

La nuova proprietà immette grandi quantità di denaro sul mercato per rilanciare le ambizioni della formazione rossonera. Oltre 200 milioni tra acquisti e obblighi di riscatto: Bonucci, Biglia, Kessié, Calhanoglu, André Silva e Kalinic tra i nomi più significativi.

Esonero di Montella

Se nelle prime sei gare il Milan totalizza 15 punti, Bonucci e compagni segnano il passo con tre sconfitte consecutive tra Sampdoria, Roma e Inter. La vittoria sul Chievo sembra ridare fiato alla formazione meneghina ma poi a San Siro arriva la Juventus con un super-Higuain. Poi vittoria sul campo del Sassuolo e sconfitta a Napoli. Il pareggio interno contro il Torino costa a Montella l’esonero.

Gattuso promosso

Al posto di Montella in via Aldo Rossi si decide di promuovere Gattuso dalla Primavera alla Prima squadra. L’esordio, in quel di Benevento, ha un finale “storico”: il portiere giallorosso Brignoli pareggi al 95′ regalando il primo punto in A ai campani.


https://www.youtube.com/watch?v=r93O9pJ1HJc&feature=onebox

10 dicembre, Milan-Bologna

Nel turno successivo, il 10 dicembre 2017, si gioca Milan-Bologna. E’ la prima di Gattuso in veste di allenatore davanti al suo pubblico. Queste le formazioni in campo:
MILAN: G. Donnarumma, Abate, Musacchio, Bonucci, Rodriguez, Kessié, Montolivo, Bonaventura, Suso, Kalinic, Borini.
BOLOGNA: Mirante, Torosidis, Gonzalez, Helander, Masina, Nagy, Pulgar, Donsah, Verdi, Destro, Palacio.

Doppietta di Jack

Al primo affondo, i rossoneri passano in vantaggio: sponda di Kalinic, destro di Bonaventura leggermente deviato e pallone in rete. La reazione degli uomini di Donadoni è energica e al 23′ l’ex Verdi pareggia con un bel sinistro al volo. Nella ripresa non succede praticamente nulla fino alla mezzora, quando su un cross di Borini il solito Bonaventura si inserisce e batte Mirante di testa. Il Bologna non ci sta e prova a raggiungere il pareggio ma Donnarumma non si fa sorprendere.

ultimo aggiornamento: 06-05-2019

X