Galliani: “Demolire San Siro sarebbe doloroso, ma serve un nuovo stadio”

Anche l’ex a.d. rossonero, Adriano Galliani, ha detto la sua sull’argomento del momento, ovvero il destino dello storico stadio Meazza.

Milan, San Siro va preservato e ristrutturato oppure demolito per far posto a uno stadio tutto nuovo, ovviamente più moderno e all’avanguardia? Il dibattito è aperto. Sulla questione Meazza è intervenuto anche l’ex amministratore delegato rossonero, Adriano Galliani.

“Non posso negare – ha dichiarato l’attuale dirigente del Monza al Corriere della Serache a livello romantico per chi come me andava allo stadio da ragazzo, l’ipotesi della demolizione o semplicemente dell’abbandono di San Siro sia un grande dolore. Essendo lo stadio una componente essenziale per consentire ai due club milanesi di tornare ai fasti di un tempo non posso non condividere la linea che Milan e Inter si debbano dotare di un nuovo impianto”.

“L’ammodernamento di San Siro – ha aggiunto – costringerebbe i club a emigrare in un’altra città per disputare le partite. Si parla tanto dello Juventus Stadium ma i bianconeri poterono beneficiare, nell’attesa della sua costruzione, di un impianto già ristrutturato grazie all’Olimpiade invernale. La soluzione non è ripetibile a Milano. Perciò la decisione più logica è progettare uno stadio nuovo nell’area adiacente a San Siro, perfettamente servita dalla metropolitana e da un sistema viario funzionale”.

Giuseppe Sala
Foto Daniele Buffa/Image – Nella foto: Giuseppe Sala

Meazza, Giuseppe Sala: “Milan e Inter, serve chiarezza”

Adriano Galliani, dunque, è favorevole alla costruzione di un nuovo impianto. Per quanto riguarda San Siro, invece, “la demolizione – afferma – è materia su cui si dovrà esprimere l’amministrazione comunale. Potrà abbatterlo, modificarlo, utilizzarlo per eventi non calcistici”.

“Dico questo da tifoso del Milan, da cittadino milanese e da grande appassionato di calcio senza voler influenzare decisioni che competono al Comune e alle due società. Considerando che fu costruito nel 1926, i lavori per abbellirlo sarebbero enormi. E continuare a organizzare partite in un cantiere a cielo aperto – ha osservato l’ex a.d. milanista – comporterebbe pesanti problemi di sicurezza”.

Le immagini di Milan-Inter 2-3, ultimo derby giocato a San Siro:

ultimo aggiornamento: 28-03-2019

X