La polizia di Lafayette, in Louisiana, ha ucciso un 31enne afroamericano. L’uomo era armato di coltello, fuori da un negozio. Non riuscendo a fermarlo con il taser, gli agenti hanno esploso 11 colpi.

STATI UNITI – Un afroamericano di 31 anni è stato ucciso in Louisiana nella serata di venerdì. L’uomo è stato colpito con 11 proiettili esplosi dagli agenti. La polizia indaga per ricostruire i fatti.

Louisiana, polizia uccide afroamericano

La vittima si chiamava Trayford Pellerin. Dalle prime indiscrezioni, la polizia di Lafayette è accorsa sul posto allertata dal proprietario di un negozio. Una volta intervenuti, gli agenti hanno tentato di immobilizzare il 31enne con i taser; fallito il tentativo, hanno esploso almeno 11 proiettili con le pistole di ordinanza. L’afroamericano è stato immediatamente trasportato in ospedale dove i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

https://www.youtube.com/watch?v=E7cyPoZUZ44

Testimone: “Era armato di coltello”

Secondo quanto raccontato da una testimone, che ha ripreso la scena dell’omicidio con il cellulare, gli agenti che tentavano di fermare Pellerin erano almeno sei e gli hanno sparato addosso almeno undici colpi. Il 31enne, armato di coltello, continuava ad allontanarsi camminando, indifferente anche alle armi immobilizzanti utilizzate dai poliziotti. Quando l’afroamericano ha raggiunto la porta del negozietto di una stazione di servizio, gli agenti gli hanno sparato.

Bandiera della Louisiana
https://it.wikipedia.org/wiki/Louisiana#/media/File:Flag_of_Louisiana.svg

Critiche alla polizia

L’Unione Americana per le Libertà Civili dello stato ha definito quanto accaduto un “orribile esempio della violenza della polizia contro un afroamericano, che è stato brutalmente ucciso“.
La Louisiana, nel novembre scorso, ha confermato governatore il democratico John Edwards.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
afroamericano Lafayette louisiana polizia americana

ultimo aggiornamento: 23-08-2020


Prime conferme, Viviana Parisi avrebbe ucciso il figlio e poi si sarebbe suicidata. Ma i legali non ci stanno

Tamponi, chiusure accuse… ed elezioni. Scontro tra le Regioni sull’aumento dei casi di coronavirus