Alessio Romagnoli: “Buona stagione, ho alzato il mio primo trofeo”

Ai microfoni di Forza Milan, Alessio Romagnoli ha parlato dell’ultima annata rossonera, impreziosita dalla vittoria della Supercoppa Italiana.

chiudi

Caricamento Player...

Alessio Romagnoli è uno dei punti fermi di questo Milan. Giovane ma già esperto, con grinta e personalità da vendere. Insomma, una garanzia, un pilastro sul ricostruire la difesa rossonera. L’ex Roma ha rilasciato un’intervista al mensile Forza Milan: “È stata una buona stagione – ha dichiarato – ho giocato spesso. Meno dell’anno scorso nel club, perché ho avuto un paio di infortuni che mi hanno frenato. Però ho esordito nella Nazionale maggiore e soprattutto ho alzato al cielo la Supercoppa Italiana, il mio primo titolo”

Alessio Romagnoli tra Milan e Nazionale: “Mi piacerebbe giocare il Mondiale”

Nel corso dell’intervista, Romagnoli ha speso parole d’elogio per il gruppo rossonero: “Siamo un gruppo molto giovane, con molti margini di crescita che hanno già cominciato a manifestarsi. Chi mi ha sorpreso? Locatelli, Suso e Calabria sono i primi nomi che mi vengono in mente”. Come detto, nel corso della stagione, il 22enne difensore ha fatto il suo esordio con la Nazionale maggiore: “Era una partita importante per le qualificazioni, contro la Spagna. È stato bello ma non mi sono emozionato più di tanto, ho cercato di rilassarmi. Mi piacerebbe giocare il Mondiale”.

Alessio Romagnoli Milan – Infine, una considerazioni sull’ultimo derby con l’Inter: “Perdevamo 2-0, appena ho segnato sono tornato indietro per cercare di riprendere subito il gioco e pareggiare, come poi è avvenuto. Gli abbiamo restituito quello che ci avevano combinato all’andata. È stata una grande emozione e sono felice che il mio gol sia stato fondamentale, a 7 minuti dalla fine… Non era facile”.