Annuncio contro gli zingari, Salvini: “Giù le mani dalla capotreno”

Trenord, messaggio dagli altoparlanti contro gli zingari: “Scendete perché avete rotto”. Torna la polemica sull’allarme discriminazione. Salvini: “Giù le mani dalla capotreno”.

Nuova polemica e nuove accuse di razzismo contro l’Italia, questa volta a causa di evento accaduto a bordo di uno dei treni regionali che collega Milano e Cremona e Mantova.

Trenord, messaggio discriminatorio dagli altoparlanti

Durante il tragitto, i passeggeri avrebbero udito dagli altoparlanti un annuncio in cui, in maniera poco professionale, una voce femminile invitava i molestatori e gli zingari a scendere dal treno.

I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i c….“, sarebbe il messaggio diffuso dagli altoparlanti, stando alla testimonianza di diversi passeggeri che avrebbero immediatamente denunciato l’accaduto tramite i social network e con esposti alla Trenord, società responsabile del mezzo di trasporto.

Matteo Salvini: “Nessuno tocchi la capotreno”

La polemica è stata alimentata dalle dichiarazioni di Matteo Salvini, intervenuto in difesa della dipendente di Trenord autrice dello sfogo contro gli zingari: “Giù le mani dalla capotreno. Invece di preoccuparsi per le aggressioni a passeggeri, controllori e capitreno qualcuno si preoccupa dei messaggi contro i molestatori. Viaggiare sicuri è una priorità!”.

fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

Trenord, la dipendente rischia il licenziamento

Appurato il fatto che il messaggio sia stato annunciato effettivamente da una dipendente della società, la Trenord ha ringraziato i passeggeri per la segnalazione e si è schierata contro la propria dipendente, autrice un fatto che l’azienda ha definito grave e inqualificabile. Trenord ha avviato un’inchiesta al termine della quale saranno presi i provvedimenti necessari. Stando alle prime indiscrezione, la dipendente rischierebbe il licenziamento per giusta causa.

fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

ultimo aggiornamento: 09-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X