Oltre che stamparlo, è possibile scaricare su App il Green Pass: ecco come fare e come funzionano le varie applicazioni.

Il Green Pass, pur tra le polemiche, è diventato uno strumento obbligatorio che è entrato a far parte della nostra vita e che ci accompagna dal lavoro al ristoranti, dagli stadi ai teatri e ai cinema ma non solo. Ogni volta che ci viene chiesto, possiamo mostrare il foglio stampato con il QR Code oppure possiamo mostrarlo direttamente dal nostro smartphone grazie ad alcune App. Il Green Pass in questo modo sarete sicuri di averlo sempre con voi: attenzione però a non far scaricare la batteria del telefono.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

App per Green Pass: quali scaricare

Ma quali sono le App per il Green Pass da scaricare sullo smartphone. Uno di quelle maggiormente utilizzate è Immuni, l’App che inizialmente era nata per tracciare le varie positività al Covid-19. Scaricandola sul proprio smartphone può essere utilizzata anche per mostrare il certificato dell’avvenuta vaccinazione o della negatività al tampone.

GREEN PASS
GREEN PASS

Un’altra App per il Green Pass è IO, ovvero l’App realizzata dal dal Dipartimento per la trasformazione digitale che era utilizzato anche il per chasback di stato. Tra le funzioni che sono state aggiunte a queste applicazione c’è proprio quella che permette di mostrare il tanto discusso certificato.

Fra le varie App da scaricare per il Green Pass c’è anche Verifica C19, applicazioni sviluppata appositamente per questa funzione dal Ministero della Salute in collaborazione con il Ministero per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Commissario Straordinario per l’Emergenza COVID-19.

App Immuni: come scaricare il Green Pass

Come detto in precedenza, la più utilizzata app per scaricare il certificato è Immuni. Come scaricare il Green Pass? E’ davvero molto semplice: andate nella sezione “EU Digital Covid Certificate” e cliccate su “Recupera EU Digital Covid Certificate”.

A questo punto vi verrà chiesto di inserire le ultime otto cifre del numero della Tessera Sanitaria (le trovate sul retro), la data di scadenza e in codice d’autorizzazione (AUTHCODE) che avete ricevuto via SMS o via mail al momento della vaccinazione o del tampone. In alternativa potete utilizzare anche i codici CUN o NRFE che vi rilasciano con il tampone (il primo con quello molecolare, il secondo con quello antigienico rapido).

Green Pass su Smartphone: la foto funziona?

Oltre che mostrare il Green Pass direttamente dall’App che avete scelto di scaricare sul vostro smartphone, potete farlo anche mostrando una foto. Attenzione però, è meglio fare uno screen della schermata con il vostro Green Pass aperto sull’App (che sia Immuni, IO o Verifica C19) anziché fare una fotografia della versione cartacea del vostro certificato.

Questo perché la foto del Green Pass cartaceo potrebbe non essere poi letta dai vari lettori QR nel caso in cui non venisse del tutto nitide, o perché mosse o a causa anche di un’ombra.

Per essere sicuri di avere sempre con voi il Green Pass, è sempre meglio avere salvato sul proprio smartphone uno screenshot del certificato, in questo modo potrete facilmente trovarlo e mostrano anche nei luoghi in cui non è presente una connessione Wi-Fi e il vostro smartphone non prende la rete internet.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 19-10-2021


Tutto su Wallapop: come funziona, cos’è e non solo

Facebook cambia nome?