Arrestato il boss della ‘Ndrangheta Antonio Pesce, era ricercato da un anno

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Colpo alla ‘Ndrangheta. Nella mattinata odierna la Polizia di Rosarno ha arrestato il 26enne boss Antonio Pesce, ricercato da un anno per associazione mafiosa.

ROSARNO – Nuovo colpo alla ‘Ndrangheta. La Polizia di Rosarno nella mattinata odierna ha arrestato il boss 26enne Antonio Pesce, appartenente all’omonima cosca.

Polizia dell'utri

Ricercato da un anno per associazione mafiosa, il latitante è stato bloccato dalla Squadra Mobile e dal Servizio Centrale Operativo presso un appartamento della cittadina nella piana di Gioia Tauro.

Arrestato il boss della ‘Ndrangheta Antonio Pesce

Un anno fa Antonio Pesce era riuscito a fuggire alla cattura durante l’operazione della Polizia e della DDA di Reggio Calabria che aveva portato in carcere diversi esponenti della cosca.

Il boss, secondo quanto riportano gli inquirenti, gestiva assieme ad altri il trasporto su gomma degli agrumi da Gioia Tauro alle regioni italiane. Non ha opposto resistenza alzando subito le mani. Ora è tenuto in custodia in attesa di essere sentito dal magistrato che dovrà convalidare l’arresto.

Gli agenti, adesso, sono al lavoro per vagliare le posizioni delle altre persone che erano nell’appartamento. Pesce era considerato come il capo della cosca visto che le altre persone sono finite in carcere un anno fa.

Qui il video con un documentario sulla storia della ‘Ndrangheta

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 10-03-2018

Francesco Spagnolo