Una bambina di 15 mesi è stata ricoverata in ospedale per aver ingoiato un pezzo di hashish.

PAVIA – Una bambina di 15 mesi è stata ricoverata per alcuni giorni all’ospedale San Matteo di Pavia per aver ingoiato un pezzo di hashish. La piccola, come scrive La Provincia Pavese, ora è ritornata a casa insieme alla madre e al padre in buone condizioni.

La Procura ha aperto un fascicolo per ricostruire meglio la vicenda. Sul registro degli indagati sono stati scritti i due genitori accusati di lesioni colpose. Nelle prossime ore si proverà a chiarire meglio la vicenda.

Bambina di 15 mesi ricoverata per aver ingoiato hashish

La vicenda risale a qualche giorno fa. La piccola si addormentava troppo frequentemente e non reagiva agli stimoli tanto che i genitori l’hanno portata in ospedale. Durante il ricovero la bambina è stata sottoposta ad accertamenti che hanno confermato la presenza nel sangue di cannabinoidi.

Da qui la chiamata ai carabinieri che hanno immediatamente interrogatori i genitori. La coppia ha ammesso di avere fatto uso di hashish e, molto probabilmente, la figlia ha ingerito un pezzetto di droga. Sulla vicenda è stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio la dinamica di questa vicenda.

Ambulanza
Ambulanza

Genitori indagati

La Procura ha iscritto sul registro degli indagati i genitori con l’accusa di lesioni colpose. La bambina in questo momento si trova a casa con la madre e il padre con i due che dovranno seguire un percorso di sostegno.

Il Tribunale per i minori di Milano si sta occupando della vicenda che sta effettuando tutti gli accertamenti del caso. Per ora si è deciso di far restare con i genitori la piccola anche se non si tratta di una misura definitiva. Sono in corso le verifiche e nelle prossime settimane i giudici dovranno pronunciarsi sul destino della bambina di 15 mesi.


Silvia Romano è libera: “Sono stata forte, ho resistito”. Alle 14.00 l’arrivo a Ciampino

Papa Francesco: “I governi europei collaborino per affrontare il coronavirus”