Bambino di due anni investito a Coccaglio, in provincia di Brescia. E’ caccia al pirata della strada che non si è fermato subito dopo l’incidente.

COCCAGLIO (BRESCIA) – Sono ore di apprensione nel Bresciano. Un bambino di due anni è stato investito a Coccaglio nella mattinata di martedì 12 dicembre 2019. Secondo una primissima ricostruzione, il piccolo era nel passeggino e insieme alla mamma stava attraversando sulle strisce quando il pirata della strada lo ha travolto senza fermarsi a soccorrerlo.

La polizia sta dando la caccia al conducente mentre il bimbo è in gravissime condizioni. I medici lo hanno intubato e trasferito d’urgenza all’ospedale di Bergamo: è in coma.

Bimbo di due anni investito nel Bresciano

Doveva essere una mattinata come tutte le altre a Coccaglio ma purtroppo non è stato così. Un bambino di due anni è stato investito mentre stava attraversando le strisce pedonali insieme alla mamma. Il piccolo si trovava nel passeggino quando è stato travolto dall’auto, molto probabilmente una utilitaria.

La vittima è stata sbalzata di cinque o sei metri con le sue condizioni che sono sembrate sin da subito molto gravi. I medici lo hanno stabilizzato sul posto e poi trasferito all’ospedale di Bergamo anche se la prognosi non è stata sciolta

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Individuata la pirata della strada: è ai domiciliari

E’ caccia al pirata della strada. L’auto ha fatto perdere subito le sue tracce con gli inquirenti che stanno cercando di risalire all’identità del conducente. Una mano potrebbe arrivare dalle telecamere di videosorveglianza, al vaglio della Procura che ha aperto un’indagine sull’incidente.

I militari non escludono che il responsabile sia scappato per paura. Le ore, comunque, per il pirata della strada sembrano essere contate. A breve, infatti, gli inquirenti potrebbero risalire all’identità della persona che si trovava alla guida della macchina che ha investito il bambino di due anni a Coccaglio, nel Bresciano.

Nelle prime ore dell’11 dicembre è arrivata la conferma che le autorità erano già riuscite a risalire all’identità della conducente. Si tratta di una ragazza di ventidue anni ora accusata di accusata di lesioni stradali gravi e omesso soccorso. La giovane si trova ai domiciliari.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coccaglio cronaca evidenza pirata della strada

ultimo aggiornamento: 11-12-2019


Sparatoria nel New Jersey: morti i due killer e un poliziotto

Maxi operazione della Polizia, 115 Daspo per ultrà di Torino, Napoli e Inter