Governo, Berlusconi: “Accordo M5S-Pd sarebbe un tradimento…”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha rilasciato un’intervista in cui ha ribadito di non aver mai posto veti per la formazione del Governo. E sul Partito Democratico…

Silvio Berlusconi ha fatto il punto della situazione attraverso un’intervista che si legge sulle colonne del Corriere della Sera. Il leader di Forza Italia ha presentato lo stato dell’arte circa la formazione di un nuovo Governo: “Noi non abbiamo posto veti su nessuno. Anzi, nonostante le nostre perplessità sui contenuti e i metodi del Movimento 5 Stelle, ci siamo detti pronti a fare responsabilmente la nostra parte, senza pregiudiziali verso nessuno, per far nascere un governo che affronti i gravi problemi degli italiani“.

M5S e Pd

Di fronte a questa nostra forte dimostrazione di responsabilità – ha proseguito Berlusconi – abbiamo ricevuto veti e insulti che sono inaccettabili. Questa è una clamorosa dimostrazione di immaturità politica, di arroganza e di sete di potere dei 5 Stelle: hanno dimostrato in modo inconfutabile che non sarebbe ipotizzabile governare con loro. Un governo Pd-M5S? Sarebbe un ennesimo tradimento della volontà degli elettori“.

Centrodestra
Centrodestra (fonte foto https://www.facebook.com/SilvioBerlusconi/)

Il ruolo di Salvini

Infine, Berlusconi ha commentato l’azione svolta finora dal leader della Lega: “Matteo Salvini finora si è comportato con correttezza nei nostri confronti. Credo che l’accusa di distruggere fosse obbiettivamente rivolta ad altri, non a noi. D’altronde il leader della Lega rappresenta una coalizione del 37%, non vedo che interesse avrebbe a rinunciare a questo per fare il partner di minoranza dei 5 Stelle“, ha concluso Berlusconi.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 22-04-2018

Fabio Acri