Berlusconi sul Governo: “Fallirà, la Rai un pessimo segnale”

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha rilasciato un’intervista nella quale attacca l’operato del Governo. Rai e Decreto dignità nel mirino dell’ex premier, il quale prevede vita breve dell’alleanza Lega-M5S.

ROMA – Silvio Berlusconi ha rilasciato un’intervista a La Stampa. L’ex Primo Ministro si è detto molto critico nei confronti dell’operato del Governo Conte.

Nomine e spartizione

Vedo una forte volontà spartitoria. Il carattere unilaterale della proposta per la Rai, che la maggioranza ha concordato solo al proprio interno, mi sembra un pessimo segnale“. Così Berlusconi dopo la nomina di Marcello Foa quale nuovo presidente della tv pubblica.

Centrodestra
Centrodestra (fonte foto https://www.facebook.com/SilvioBerlusconi/)

A rischio l’alleanza con il Carroccio

Il numero uno di Forza Italia prende le distanze da tutti i temi e provvedimenti adottati dall’Esecutivo, tanto da mettere in discussione l’alleanza futura con la Lega: “Nella prima Repubblica il Psi di Craxi per 15 anni governò a Roma con la Dc e invece nella maggior parte dei Comuni e delle Regioni con il Pci. Non credo però che questa volta accadrà la stessa cosa“, ha detto Berlusconi riferendosi al movimento di Salvini, il quale è al Governo con il Movimento 5 Stelle mentre nelle Amministrazioni è alleato con gli azzurri.

La durata del Governo

Infine, Berlusconi presagisce che l’attuale Esecutivo non avrà vita lunga: “Se il Governo mangerà il panettone, sarà molto amaro per gli italiani. Decreto Dignità? Come può la Lega permetterlo? Come può permettere che si approvi un ‘Decreto Dignità’ contro le imprese e contro il lavoro? Se questo è l’inizio, cosa succederà nella legge di stabilità?“.

ultimo aggiornamento: 29-07-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X