Boban: "Spalletti grande tecnico, ma Pioli è la scelta migliore"

Boban: “Spalletti grande allenatore, ma Pioli non è una seconda scelta: è la migliore”

Le dichiarazioni rilasciate dal dirigente rossonero alla Gazzetta dello Sport in occasione della Festa dello Sport.

Milan, Zvonimir Boban – intervistato dalla Gazzetta dello Sport in occasione della Festa dello Sport – ha affrontato diversi argomenti dell’attualità rossonera, dall’esonero di Giampaolo all’arrivo del nuovo tecnico Stefano Pioli. Ecco le parole del dirigente milanista.

“Lavoro per far tornare grande il Milan . Sono qui da poco, dobbiamo lavorare tanto sotto tutti i punti di vista. Si dovrebbe fare meglio e faremo di tutto perché avvenga. Bisogna lottare, lavorare tutti insieme. È quello che facciamo. Non abbiamo la bacchetta magica. Paolo Maldini e io cerchiamo di aiutare il club a tornare in alto con il nostro saper calcistico. Per ora non è andata tanto bene, ma c’è spazio per migliorare. Siamo all’inizio, c’è tempo per rimediare”.

Come detto, il Milan, dopo il disastroso inizio di stagione, si è affidato a un nuovo allenatore: “Era la soluzione migliore sul mercato. Pioli non è una seconda scelta. Abbiamo valutato due situazioni, Spalletti è un grande tecnico ma questo non vuol dire che Pioli sia una seconda scelta. E infatti non lo è. Pioli è un uomo forte, ha buone idee di calcio, è subentrato tante volte facendo bene. Normalizzatore? Non direi. È un pragmatico, anche per questo riesce a prendere squadre in corsa raggiungendo buoni risultati. Adesso sta studiando i giocatori. Ripartiamo da un allenatore esperto che farà le sue valutazioni. Molti giocatori cresceranno”.

Torino-Milan Marco Giampaolo Torino-Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Boban: “Giampaolo? Ci siamo lasciati con eleganza”

A proposito dell’esonero di Marco Giampaolo, ecco le parole di Boban: “L’importante è che il sistema funzioni, ma se non funziona che cosa si deve fare? Non ha funzionato e dispiace. Ci siamo lasciati in maniera normale, con eleganza direi. E’ una bravissima persona. Nel mondo del calcio succedono queste cose. Giampaolo è bravo, ma abbiamo scelto di cambiare tutti insieme per il bene del Milan. Noi abbiamo guardato il prodotto: il campo decide e infatti ha deciso”.

Il campo, dunque, ha dato il suo verdetto. Nessuno, comunque, ha mai imposto la formazione all’ex tecnico, come invece qualcuno ha sostenuto: “Sono sciocchezze – ha affermato Zvone – confrontarsi e avere opinioni diverse è normale, ma io e Maldini non ci siamo mai permessi e non ci permetteremo mai di fare cose del genere. Il rispetto dei ruoli è sacro”.

Maldini e Boban hanno ricevuto tante critiche, non soltanto dai tifosi: “Non ogni giorno è il giorno migliore. Il calcio è così, ognuno può dire quello che vuole. Né Paolo né io ci siamo mai sottratti alle responsabilità. E non lo faremo neanche ora. Proveremo a fare un buon lavoro e se non ci riusciremo magari verrà qualcuno più bravo di noi”.

ultimo aggiornamento: 12-10-2019

X