Brexit, la premier Theresa May a Bruxelles: nessun accordo con l’UE

Si è conclusa con una fumata nera l’incontro tra Theresa May e l’UE per parlare della Brexit. Le parti si rivedranno nelle prossime settimane.

LONDRA (INGHILTERRA) – Theresa May e l’Unione Europea si sono dati appuntamento a fine febbraio. L’incontro odierno (7 febbraio 201) non ha dato gli effetti sperati con Bruxelles che ha ribadito la sua intenzione di non voler negoziare ancora una volta l’uscita del Regno Unito.

Dall’altra parte la leader britannica non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca e nel nuovo vertice previsto nelle prossime settimane cercherà di trovare quell’intesa sul backstop che consentirebbe al Regno Unito di evitare il rischio no deal. A breve possibile un incontro con il governo per fare il resoconto di questo incontro con l’Unione Europea.

Theresa_May
Theresa_May

Brexit, incontro UE-May. La premier britannica sicura: “L’accordo entrerà in vigore il 29 marzo”

Mentre Downing Street rendeva pubblico questo incontro, la premier britannica si è recata a Belfast per una visita istituzionale. Da lì ha confermato – come riportato dall’ANSA – la data di uscita dall’Europa (29 marzo 2019 n.d.r.) sperando di trovare un accordo prima possibile.

Theresa May ai cittadini irlandesi ha confermato anche il mantenimento di un confine senza barriere tra Irlanda del Nord e del Sud oltre che l’impegno di rispettare l’accordo di pace del Venerdì Santo. Ha anche affermato che la sua intenzione è di “cambiare il meccanismo del backstop e non eliminarlo completamente”.

Da parte di Westminster c’è intenzione di rivedere un po’ gli accordi con l’Unione Europea, provando a superare definitivamente l’impasse sul backstop e non solo. In caso di ennesima fumata nera possibile quindi un’uscita da parte del Regno Unito con il no deal. Una situazione che potrebbe portare diverse proteste in varie città tanto da essere pronto un piano straordinario di sicurezza per portare la regina Elisabetta e gli altri membri reali in un posto segreto. Settimane decisive per il governo May e per la Brexit.

ultimo aggiornamento: 07-02-2019

X