Cessione Milan, spunta la suggestione Al-Khelaifi: il presidente del Psg mette nel mirino il club di Yonghong Li.

Continua a tenere banco nel panorama calcistico italiano la trattativa per la cessione del Milan, con Yonghong Li che continua a respingere gli assalti di Rocco Commisso il quale però non molla e spinge per incontrare di persona il presidente rossonero.

Cessione Milan, le ipotesi in ballo

La cosa certa è che la pazienza ha un limite e il tempo stringe. Sullo sfondo continuano a muoversi le ombre della famiglia Ricketts e quella del Fondo Elliott, accompagnato dalla figura di Stephen Ross, che pare abbia già un accordo di massima con la società di Paul Singer. Ma le sorprese non finiscono qui. Nelle ultime ore infatti il Giornale ha lanciato un’ipotesi clamorosa, ossia quella di un interessamento di Nasser Al-Khelaifi, proprio lui, il presidente del Psg. Il ricchissimo presidente del Psg.

Cessione Milan, suggestione Al-Khelaifi

Le ipotesi hanno trovato fondamento nella presenza a Milano di Al-Khelaifi. Inizialmente si era parlato di un blitz del Psg per Donnarumma, anche se restava da spiegare il motivo per il quale si sarebbe mosso il presidente in prima persona.

Stando a quanto riportato da il Giornale, al Khelaifi sarebbe giunto a Milano per motivi personali. Mentre qualcuno nel mondo rossonero iniziava a sognare, dagli ambienti immobiliari è emersa una voce, una soffiata, un’indiscrezione: l’imprenditore qatariota ha messo nel mirino il Milan.

Al momento la voce non trova conferme (né smentite). Di certo la possibilità di mettere le mani su un club blasonato e svalutato dal punto di vista economico deve rappresentare una buona occasione per chi ha milioni da spendere. E lui ne ha tanti…

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Al Khelaifi calcio cessione milan milan scelte della redazione

ultimo aggiornamento: 01-07-2018


Milan, Commisso non molla: vuole incontro diretto con Yonghong Li

Calciomercato, ora il Milan ha fretta