Chi è Manfredi Rizza, la carriera e la vita privata nel canoista italiano vicecampione olimpico nel K1.

ROMA – Manfredi Rizza è forse tra le sorprese più belle delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Arrivato in Giappone con l’obiettivo di migliorare il sesto posto di Rio, l’azzurro è riuscito nella specialità K1 a conquistare un argento sicuramente inaspettato. Una prestazione che lo ha consacrato definitivamente tra i grandi e sicuramente la maturazione definitiva è arrivata con questo risultato.

Chi è Manfredi Rizza, la carriera de canoista italiano

Nato a Pavia il 26 aprile 1991, Manfredi Rizza si è avvicinato al mondo della canoa all’età di 9 anni nella Canottieri Ticino Pavia. Un lungo percorso giovanile che lo ha portato a farsi notare per le sue qualità anche se le medaglie hanno faticato ad arrivare.

L’anno del salto di qualità è stato il 2013. A giugno ai Giochi del Mediterraneo di Mersin ha conquistato la medaglia d’argento. Risultato ripetuto anche alle Universiadi di Kazan un mese dopo. E nel 2016 è riuscito ad entrare tra i migliori sei al mondo alle Olimpiadi di Rio. Un risultato sicuramente importante che ha dato continuità ai diversi podi conquistati nella prova di Coppa del Mondo.

Tokyo 2020

La consacrazione definitiva è arrivata a Tokyo. Rizza è riuscita a conquistare una medaglia d’argento nel K1 200 metri, ritornando su un podio di una manifestazione internazionale non di Coppa del Mondo a distanza di otto anni. Un risultato pronosticabile alla vigilia anche se in molti non avevano puntato su di lui.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Tokyo
Tokyo

La fidanzata e la vita privata di Manfredi Rizza

Non si hanno particolari informazioni sulla vita privata del canoista italiano. L’azzurro ha sempre preferito lasciare fuori dalla luce dei riflettori quello che succede fuori dall’asta. In un’intervista rilasciata ad Azzurri di Gloria ha ammesso di essere fidanzato, ma non si hanno ulteriori notizie su di lei.


Barack Obama compie 60 anni

Chi è Massimo Stano, oro olimpico nella 20 km di marcia