Cinque mete alternative di Bratislava, dal Castello di Devín alla Chiesa Blu

A spasso per la Citta Vecchia di Bratislava, cuore pulsante della Slovacchia, tra splendidi (e singolari) edifici e antichi siti archeologici.

Bratislava è la capitale nonché il principale centro economico, politico, scientifico e culturale della Slovacchia. Dominata dall’omonimo castello, ricca di musei, teatri e gallerie d’arte, la città offre svariate attrazioni e luoghi di grande interesse storico, artistico e archeologico. Ecco una pratica guida per scoprire gli angoli più belli e suggestivi della capitale slovacca.

Cinque mete alternative di Bratislava

Il Castello di Devín sorge sulla cima di una roccia nell’omonimo quartiere di Bratislava. Distrutta dalle truppe napoleoniche nel 1809, la fortezza è diventata uno dei simboli della Slovacchia. Oggi il maniero ospita anche un museo dedicato alla sua storia.

La caratteristica Chiesa Blu

È la chiesa di Santa Elisabetta, ma per tutti è (semplicemente) la Chiesa Blu. Questo caratteristico luogo di culto cattolico di Bratislava, realizzato in stile Liberty e situato nella zona orientale della Città Vecchia, balza subito agli occhi, oltreché per la bellezza, per il suo curioso colore azzurro (o blu, appunto).

San Michele, la porta d’accesso alla Citta Vecchia

La Porta di San Michele, eretta nel 1300, è l’unica rimasta delle quattro porte medioevali di Bratislava. È l’accesso alla Città Vecchia, una delle zone più affascinanti della capitale slovacca. La torre che sormonta la porta ospita un piccolo museo di armi antiche.

Villa Rusovce e il suo giardino all’inglese

L’imponenza di Villa Rusovce, situata nell’omonimo quartiere di Bratislava (noto anche per i resti del castrum romano di Gerulata), vi lascerà letteralmente a bocca aperta. L’edificio è impreziosito dalla presenza di un maestoso giardino all’inglese.

La casa strettissima ai piedi del castello

Ubicata nel cuore della Citta Vecchia, proprio sotto il Castello di Bratislava, la Casa del Buon Pastore è un edificio in stile Rococo (uno dei più belli in Europa) realizzato tra il 1760 e il 1765. Il palazzo, a pianta trapezoidale, è talmente stretto da contenere una sola stanza per ogni piano. Oggi è sede del Museo dell’orologio.

ultimo aggiornamento: 07-06-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X