Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa nella sfida prima del Real Madrid di Champions League: ecco le sue parole

Tutto è pronto per la sfida d’esordio per l’Inter di Simone Inzaghi che giocherà contro il Real Madrid di Carlo Ancelotti in Champions League. Tanta attesa per il tecnico ex Lazio che ha parlato in conferenza stampa attraverso vari temi, come la sfida di Genova, la difficoltà del girone e gli infortuni di Alessandro Bastoni e Stefano Sensi:

GIRONE – “Io penso che la doppia sfida con il Real Madrid sia il passato. Abbiamo una grande opportunità di scrivere una bella pagina per il nostro presente. Non sarà un girone semplicissimo. L’esperienza in partite del genere è importantissima. Abbiamo recuperato dalla partita di Genova, abbiamo due allenamenti per preparare al meglio questa sfida”.

BASTONI – “Lo valuterò in questi due allenamenti. Lui ci vuole essere, ieri ha fatto allenamento blando ma in questi due allenamenti deve forzare. C’è ottimismo”.

SAMPDORIA – “Contro la Samp è stata una battuta d’arresto che ci ha lasciato rammaricati ma gli ultimi minuti li abbiamo giocati con un uomo in meno. Domani dovremo essere bravi in entrambe le fasi, il Real Madrid con il recupero di Modric palleggia bene e gioca negli spazi stretti ma quando è il momento ti prende in profondità. Quando avremo noi il pallone, dovremo essere bravi a tenerla per farli correre”.

ESPERIENZA – “Da allenatore tra Europa League e Champions League penso di essere vicino alle 50 partite ma naturalmente Ancelotti ha più esperienza di me. Stiamo cercando di preparare la partita di domani nel miglior modo possibile. Sarà bellissimo esordire davanti ai nostri tifosi”.

VINICIUS – “È in un ottimo momento però al di là di Vinicius, ci sono Benzema, Hazard e Rodrygo. Il Real è una squadra con tantissimo talento ma Vincius sarà uno degli osservati speciali”.


Serie A, il Bologna batte 1-0 il Verona

Serie A, comincia il valzer di panchine : Di Francesco e Semplici via. Dentro Tudor e Mazzarri