Marcello Nicchi parla in conferenza stampa: “Sono arrivati plichi con pallottole. La situazione non è sicuramente delle migliori”.

ROMA – Conferenza stampa per il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, che ha parlato ai giornalisti denunciando minacce contro di lui e Rizzoli: “Sono arrivati – dichiara il numero uno degli arbitri – dei plichi con pallottole indirizzate a me e al designatoreÈ un fatto nel dominio della Digos e all’attenzione del Viminale e del ministro degli Interni“.

var
var

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Marcello Nicchi accusa: “Un giornalista ci ha minacciato. Questa è una cosa gravissima”

Non solo il pacco, Marcello Nicchi rileva: “Un giornalista professionista in una trasmissione ci ha minacciato dicendo ‘bisogna sparare agli arbitri‘. La persone è stata regolarmente denunciata e ora seguiremo gli sviluppi. Ma questa è una conseguenza di quello che si dice in giro“.

L’arbitro Di Bello – conclude – insieme a Giacomelli dovranno comparire in un tribunale dal giudice di pace perché non hanno dato un calcio di rigore dopo la convocazione da parte dell’Associazione dei Consumatori. Vi risulta che un giocatore di Serie A se sbaglia un rigore viene convocato in tribunale dopo una settimana? Questa è una cosa gravissima“.

Il video con la conferenza stampa di Marcello Nicchi che denuncia le minacce arrivate agli arbitri

https://www.youtube.com/watch?v=k5V6rfEZg6Y

No allo sciopero degli arbitri

Nicchi ha poi commentato le voci relative a un possibile sciopero da parte degli arbitri: “Non sono qui a parlare di sciopero, una parola che non ho mai nominato perché gli scioperi li fanno i dipendenti e l’Aia è costituita da 35mila volontari: se dovessero essere pagati non basterebbe una finanziaria. La Figc è in grande difficoltà, perché altrimenti non sarebbe commissariata, si ricostruisce ma non partendo dal distruggere le cose che funzionano. Il mondo arbitrale è qualcosa che funziona”.

“Non è pensabile che un ragazzo che arbitra una partita ad ottobre riceva il rimborso ad aprile. Pochi giorni fa sono stati pagati dalla Figc 5,6 milioni di rimborsi che si riferiscono a prestazioni dal 16 ottobre a fine mese, ma nel frattempo sono maturati altri 7,5 milioni di rimborsi che gli arbitri devono ancora avere

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 06-04-2018


2015, Milan-Sassuolo: Sansone e Zaza ribaltano il gol di Poli

Blitz a Condofuri (Reggio Calabria), arrestato il boss Giuseppe Pelle