Coronavirus, approvato il piano vaccini, si inizia a gennaio. Speranza: “È la sfida più importante dei prossimi mesi”.

La Conferenza Stato-Regioni ha approvato il via libera al piano vaccini che nella giornata di domenica è stato presentato dal Commissario per l’emergenza coronavirus Domenico Arcuri.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Via libera al piano vaccini

Per quanto riguarda i tempi, l’Ema procederà con l’approvazione del vaccino Pfizer prima di Natale, probabilmente tra il 21 e il 23 dicembre. Si procederà poi con un Vaccino-Day, ossia con un giorno simbolico nel quale in Europa si procederà alla somministrazione del vaccino in tutti i Paesi europei. Sarà un giorno simbolico con poche somministrazioni in ogni Paese europeo. La vaccinazione dovrebbe iniziare effettivamente a gennaio.

Nelle prossime ore le Regioni riceveranno un documento con le istruzioni per il piano vaccini.

Pfizer
Fonte foto: https://www.facebook.com/Pfizer/

Speranza, “Quello del vaccino Covid è la sfida più importante dei prossimi mesi”

Quella del vaccino Covid è la sfida più importante dei prossimi mesi. L’Italia ha sempre lavorato perché il percorso di approvazione di Ema fosse al tempo stesso rigoroso, trasparente e veloce“, ha scritto su Facebook il ministro della Salute Roberto Speranza. “È una buona notizia che tale processo possa completarsi già prima di Natale. Significherà che avremo finalmente a disposizione un vaccino efficace e sicuro. Ho proposto, insieme ai ministri di altri 7 Paesi Europei, tra cui Francia e Germania, che le vaccinazioni partano lo stesso giorno già nel mese di dicembre. Ci vuole ancora cautela e prudenza nei prossimi mesi, finché non avremo raggiunto una copertura vaccinale sufficiente, ma la strada è giusta e finalmente si vede la luce in fondo al tunnel“.

ultimo aggiornamento: 16-12-2020


Decreto Ristori, via libera al Senato

Coronavirus, perché la terza ondata è praticamente certa