Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile del 28 maggio

Coronavirus, meno di 500 ricoverati in terapia intensiva

Coronavirus, il bollettino della Protezione Civile di giovedì 28 maggio 2020: trend stabile in Italia.

ROMA – Il bollettino della Protezione Civile di giovedì 28 maggio 2020 sui numeri del coronavirus conferma il trend delle ultime ore. La curva continua a scendere anche se i numeri continuano ad essere alti almeno per quanto riguarda quelli dei contagi.

Coronavirus, il bilancio di giovedì 28 maggio 2020

593 contagi, 70 decessi e 3.503 guariti. E’ questo il bilancio comunicato dalla Protezione Civile per la giornata di giovedì 28 maggio 2020. La curva cresce dello 0,3%, una cifra identica alla giornata di mercoledì. Da segnalare come l’aumento dei tamponi ha fatto scendere il rapporto tra test fatti a malati trovati a 0,8%.

Cala, quindi, il numero dei morti che è ritornato sotto le tre unità. Una diminuzione che sembra essere fortemente legata alla sempre meno pressione sui servizi sanitari con 489 pazienti in terapia intensiva e 350 ricoverati in meno rispetto al giorno precedente. Diminuiscono di 2.614 unità le persone in isolamento domiciliare. Aumentano di 3.503 i guariti con i malati che hanno avuto un regresso di 2.980 persone.

Dati Covid 28 maggio 2020
I dati del 28 maggio (fonte foto comunicato stampa)

Coronavirus in Italia, 382 contagi in Lombardia. Crotone la prima provincia ‘covid free’

In Lombardia i contagi nelle ultime 24 ore sono stati 382 con un numero molto simile a quello della giornata di mercoledì. L’Emilia Romagna e il Piemonte hanno segnato una crescita superiore a 50 contagi mentre tutte le altre non hanno superato i 30 contagi nelle ultime 24 ore. Zero positivi in un giorno registrati in Basilicata, Calabria, Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano.

Da segnalare come in Italia è stata raggiunta la prima provincia ‘Covid free’. Si tratta quella di Crotone che non registra positivi ormai da 28 giorni. Secondo i parametri dell’Oms in questa zona non dovrebbe essere più presente il virus anche se l’uscita definitiva dall’epidemia si vedrà dopo la riapertura delle Regioni.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina comunicato stampa

ultimo aggiornamento: 29-05-2020

X