La bozza del dpcm del 6 marzo è stata inviata alle Regioni. Nessuna particolare variazione rispetto al passato.

ROMA – E’ stata inviata la bozza del dpcm del 6 marzo alle Regioni. Nessuna discontinuità (come chiesto da alcuni partiti della maggioranza e dai governatori) rispetto al passato. Resta la linea del rigore e non ci saranno allenamenti almeno fino a Pasqua.

La bozza del nuovo dpcm

Andiamo a vedere nei dettagli cosa prevede la bozza del nuovo dpcm inviata alle Regioni.

Coprifuoco

Il coprifuoco è confermato dalle 22 alle 5. La sera, quindi, per uscire è necessaria l’autocertificazione e si potrà uscire di casa solo per motivi di salute, lavoro o necessità.

Mascherine e distanziamento

L’obbligo delle mascherine e il divieto di assembramento sono stati confermati. Rappresentano le armi principali contro la diffusione del virus, in attesa che la campagna di vaccinazione decolli.

Bar e ristoranti

Per bar e ristoranti le regole rimangono le stesse. Fino alle 18 nelle zone gialle è consentito il servizio al tavolo. Dalle 18 fino alle 22 servizio di asporto per i soli locali con cucina. In zona Arancione e in zona Rossa i locali restano chiusi e possono lavorare solo d’asporto o per le consegne a domicilio.

Centri commerciali

Anche per i centri commerciali nessuna novità. Restano chiusi nei giorni festivi e prefestivi.

Barbieri e parrucchieri

La novità è rappresentata dalla chiusura in zona rossa di barbieri e parrucchieri (stile primo lockdown). Si tratta di una delle nuove strette introdotte dal governo Draghi nel nuovo Dpcm.

Cinema, teatri e musei

In fascia gialla musei aperti con ingressi contingentati da lunedì a venerdì. Dal 27 marzo possibile la riapertura anche nei weekend.

Dal 27 marzo potrebbero inoltre riaprire i teatri e i cinema nelle Regioni in zona Gialla.

Sport

Per lo sport ancora chiuse piscine e palestre. Resta consentita, con le consuete regole, l’attività motoria e sportiva all’aperto.

Feste e sale da gioco

Le feste sono vietate e resta sospesa l’attività di sale giochi, scommesse, bingo e casinò.

Impianti sciistici

E’ saltata definitivamente la stagione invernale. Gli impianti sciistici, infatti, resteranno chiusi (almeno) fino al 6 aprile.

Coronavirus
Coronavirus

La durata del dpcm

Il dpcm entrerà in vigore il 6 marzo e durerà fino al 6 aprile. Ricordiamo che il divieto di spostamento tra regioni gialle è in scadenza il 27 marzo.

TAG:
coronavirus primo piano

ultimo aggiornamento: 26-02-2021


Rezza, “Considerare la chiusura delle scuole in presenza di varianti”

‘Live-Non è la d’Urso’, arriva lo stop di Mediaset. Il talk show chiuderà il 28 marzo