Nove italiani rientrano dalla Cina con un volo britannico. Non c’è il 17enne bloccato per un presunto contagio da coronavirus. Saranno in quarantena al Celio.

Coronavirus, otto italiani rientrano da Wuhan con un volo britannico e poi con uno italiano che dalla Gran Bretagna è arrivato a Pratica di Mare nella mattina di domenica 9 febbraio. Sarebbe dovuto partire anche il 17enne che era stato bloccato in Cina ma che in seguito ai controlli era risultato negativo al virus. Anche questa volta il ragazzo è stato bloccato per sue condizioni di salute presentando nuovamente un’alterazione della temperatura.

Coronavirus, rientrano in Italia otto italiani

Di fronte allo stop del traffico aereo diretto tra l’Italia e la Cina, la Farnesina si è rivolta alle autorità britanniche per il rimpatrio di otto italiani. Un aereo dell’aeronautica militare è andato in Inghilterra per prelevare gli italiani che sono rientrati come previsto nella giornata del 9 febbraio.

Non rientra il ragazzo di 17 anni già bloccato in Cina per sospetto contagio

Tra i nove doveva esserci anche il ragazzo di 17 anni che avrebbe dovuto fare ritorno in Italia con il volo italiano ma era stato bloccato in Cina per un sospetto caso di contagio, che sarebbe poi stato escluso in seguito agli accertamenti medici. Anche questa volta il giovane è rimasto in Cina per le sue condizioni di salute presentando nuovamente un’alterazione nella temperatura corporea.

Aeronautica Militare
fonte foto https://www.facebook.com/AeronauticaMilitareOfficialPage/

Gli otto italiani saranno in quarantena presso l’ospedale militare Celio, a Roma

Gli otto italiani, al momento del loro arrivo in Italia, saranno trasferiti all’ospedale militare Celio (Roma) dove trascorreranno il periodo di quarantena previsto dal protocollo.

Coronavirus Cecchignola (2)
Fonte foto: https://www.facebook.com/EsercitoItaliano

Coronavirus, prima vittima straniera: è un cittadino statunitense di sessant’anni

Intanto arriva dalla Cina la notizia della prima vittima straniera. Si tratta di un cittadino americano di sessant’anni morto nell’ospedale di Wuhan. Accertamenti in corso sulla morte di un giapponese: da capire se a causare il decesso sia stato il coronavirus o altre patologie.


Incidenti stradali, due vittime a Ivrea e Rogno

Coronavirus, 20enne di Taiwan contagiato: era stato in vacanza in Italia