CorSport, la certezza di Plizzari: “Il Milan punta molto su di me”

Il portierino rossonero, gran protagonista al Mondiale Under 20, parla della sua esperienza in azzurro e della volontà di far bene col Milan

Alessandro Plizzari è, senza ombra di dubbio, una delle sorprese più belle del Mondiale Under 20 giocato dall’Italia. Il rigore parato dal calciatore del Milan, classe 2000, è l’ennesimo riprova di come il giovanissimo estremo difensore sia una delle più belle realtà che il settore giovanile rossonero è riuscito a tirar fuori. Ecco le sue parole al Corriere dello Sport.

Plizzari e il Mondiale U20: “Rigore parato all’Ecuadord? Emozione enorme”

Sto giocando bene ma non vinco le partite da solo, conta il gruppo e ho dei difensori fortissimi a proteggermi. Per un portiere ogni parata ha qualcosa si speciale, ma quella contro l’Ecuador dagli undici metri ha acceso un fuoco dentro di me. Un’emozione che mi ha dato una carica enorme. Stiamo giocando un gran Mondiale, dalla prima partita. Non prendiamo mai gol e davanti riusciamo sempre a far male all’avversario.

Battere la Polonia in casa con tutto lo stadio contro è stato bello. Siamo un grande gruppo e mister Paolo Nicolato è bravissimo a farci alzare sempre l’asticella. Siamo qui per centrare l’obiettivo massimo, da due anni le giovanili azzurre stanno facendo bene ma manca la medaglia d’Oro, spero possiamo riuscirci. Argentina o Mali non cambia, siamo l’Italia e dobbiamo guardare solo a noi stessi”.

Alessandro Plizzari
Fonte foto: https://www.facebook.com/alessandro.plizzari.7

Plizzari sul Milan: “Puntano molto su di me, mi sento più forte”

Quest’anno ho sofferto a non giocare mai, mi sarebbe piaciuto andare in prestito ma non è accaduto e quindi ho capito di dover lavorare ancora di più per migliorare. I preparatori Fiori e Ragno mi danno sempre dei consigli, il Mondiale l’ho conquistato dopo tanti sacrifici.

L’anno appena concluso mi ha fatto crescere dal punto di vista emotivo e mi sento più forte pur non avendo giocato. Non so cosa accadrà in futuro e Donnarumma resta un numero uno assoluto. So soltanto che il Milan punta molto su di me e sarebbe un sogno ripetere le gesta di Donnarumma, sia in rossonero che in azzurro“.

ultimo aggiornamento: 04-06-2019

X