Andrea Pirlo: “Non ho scelto io di non ritornare in Nazionale”

Andrea Pirlo ai microfoni dell’ANSA ha parlato del suo mancato ritorno in Nazionale: “Non è per colpa mia. In Federazione sapevano”.

ROMA – Andrea Pirlo attacca la FIGC. Ai microfoni dell’ANSA l’ex centrocampista spiega i motivi del suo mancato ritorno in azzurro: “Il percorso – ha dichiarato – non si è interrotto per colpa mia. In Federazione sapevano i miei impegni ed erano a conoscenza del mio accordo con Sky. Per andare incontro alle loro esigenze ho fatto anche il corso di allenatore ma non è servito a nulla“.

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo con la maglia del Milan (fonte foto https://www.facebook.com/andrea.femia.31)

Andrea Pirlo all’ANSA: “Ho sempre avuto rispetto per la Nazionale”

Andrea Pirlo ai microfoni dell’ANSA ha spiegato i motivi del no alla Nazionale: “Durante la mia carriera ho sempre avuto rispetto per l’Italia e per il valore che rappresenta per tutti noi italiani. Sento il bisogno di precisare che il dialogo avviato con la Federazione è stato fatto con maggiore chiarezza e trasparenza. Io ho sempre dato la massima disponibilità ma ho fatto notare i miei impegni e l’accordo con Sky“.

Se questo avesse potuto rappresentare un ostacolo – ha concluso il centrocampista – avrei capito ma mi è stato confermato che non c’era alcun problema e abbiamo deciso di intraprendere un percorso comune e proprio per questo ho fatto il ricorso di allenatore. A un certo punto il percorso si è interrotto ma non per mia volontà. Continuerò a seguire con molta passione e affetto le sorti della Nazionale, per la quale la mia passione rimane intatta e auguro ogni bene agli azzurri“.

Di seguito il video con alcune giocate di Andrea Pirlo

fonte foto copertina https://www.facebook.com/andreapirlopaginaufficiale/

ultimo aggiornamento: 09-08-2018

X