Trekking, sogni ed emozioni: dieci cose da fare in Liguria in estate

Dalla meraviglia di Porto Venere alle passeggiate per le Cinque Terre, le dieci cose da fare in Liguria in estate

chiudi

Caricamento Player...

Tra le mete principali del turismo estivo nel nord Italia, la Liguria è una delle regioni più affascinanti e ricche di meraviglie naturalistiche dell’intero Bel Paese. Fra paesaggi mozzafiato e borghi di straordinaria eleganza, ecco le dieci attività ed esperienze principali per godersi qualche giorno di relax nelle riviere di Ponente e Levante.

Dieci cose da fare in Liguria in estate

Perdere il fiato dinanzi allo spettacolo di Porto Venere. Piccolo gioiello in provincia della Spezi, fa parte dei patrimoni dell’umanità Unesco insieme alle isole Palmaria, Tino, Tinetto e alle Cinque Terre. Il suo mare, di un azzurro intensissimo, vi porterà alla commozione, facendovi innamorare di una terra baciata dal cielo.

Affacciarsi alla Baia del Silenzio di Sestri Levante. Questo luogo magico, tra i più belli della “città dei due mari”, è incantevole sia d’inverno che d’estate. Ideale per una giornata di relax in un contesto senza pari.

Passeggiare nel Parco regionale naturale di Portofino. Situato nella riviera di Levante, a circa trenta chilometri da Genova, racchiude l’area del Golfo Paradiso orientale e del Tigullio occidentale. Tra la splendida vista del mare azzurro e il verde dei boschi sulle montagne, il Parco è un vero Eden. Imperdibile per gli amanti delle passeggiate nella natura.

Visitare Santa Margherita Ligure. Grazioso comune in provincia di Genova, offre la possibilità di potersi dedicare alle bellezze delle proprio centro storico tra un bagno in spiaggia e un assaggio di pesto.

Sognare nel Parco Nazionale delle Cinque Terre. Probabilmente il luogo più celebre, celebrato e suggestivo della regione, il parco racchiude il territorio delle Cinque Terre (Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso), oltre a porzioni dei comuni di Levanto e La Spezia. Un sogno naturalistico da non perdere per alcun motivo!

Rilassarsi sulla Spiaggia di Varigotti. Questa splendida spiaggia, in una frazione del comune di Finale Ligure, in provincia di Savona, è caratterizzata da sabbia e piccoli ciottoli che non rendono per nulla faticose le passeggiate sul lungomare, con la vista che può perdersi sull’adiacente borgo saraceno…

Passeggiare per il Porto Antico di Genova. Cuore storico del capoluogo ligure, è stato da qualche temo recuperato e restaurato. Tra negozi, pub, barche, palme e vicoli, è un’esperienza piacevole per chiunque voglia fermarsi quache giorno in città.

Godersi la suggestiva vista notturna del Castello di Rapallo. Maniero posizionato sullo specchio acqueo nel lungomare Vittorio Veneto, è denominato anche il Castello Medievale dagli abitanti del luogo, pur risalendo alla seconda metà del XVI secolo, quando il Medioevo era già concluso. Simbolo della città di Rapallo, è stato dichiarato monumento nazionale dal Ministero dei Beni Culturali.

Perdersi tra i pensieri sul lungomare Angelo Ciccione di Alassio. Affiancato dall’Isola Gallinara e il Capo Mele, questo lungomare regala paesaggi suggestivi, emozionanti, straordinari per ogni esigenza. Che vogliate rilassarvi o dedicarvi ad attività fisica, questo è certamente il luogo migliore per farlo nella cittadina di Alassio.

Visitare Ventimiglia. Comune in provincia di Imperia, è il più occidentale della regione, a ridosso del confine con la Francia. Definito in più modi (“la Porta Occidentale d’Italia”, “la Città di confine”, “la Porta Fiorita d’Italia”), è diviso in due dal fiume Roia: una parte, quella di Ventimiglia Alta, è medievale, secondo centro storico della Liguria dopo quello di Genova; la seconda è invece la parte moderna della città, edificata a partire dall’Ottocento.