La Gdf ha scoperto a Napoli un traffico di stupefacenti originale: la droga veniva consegnata tramite posta ordinaria.

NAPOLI – Il lockdown non ferma il traffico e consumo di droga. Almeno non nell’area partenopea dove gli spacciatori avevano ingegnosamente creato uno stratagemma per far arrivare gli stupefacenti ai propri clienti.

Droga a casa via posta

Con le strade chiuse e fortemente pattugliate per l’epidemia del Covid-19, gli spacciatori di Napoli si erano riorganizzati tramite i normali corrieri che portano i pacchi dello shopping online. A scoprire il traffico ci ha pensato la Guardia di Finanza che ha sequestrato almeno 90 plichi e ora sta cercando di risalire alla banda.

Droga
Fonte dell’immagine: https://pxhere.com/it/photo/728181

La rete sgominata a Napoli

I militari della Guardia di finanza, coordinati dal Comando provinciale, hanno sequestrato due kg di hashish e marijuana. La droga era racchiusa in circa 90 plichi postali. In particolare, i finanzieri sono riusciti ad individuare un canale di spedizione intercettando i relativi plichi presso un “hub” di smistamento dell’area metropolitana di Napoli di un’importante società di spedizioni internazionale con sede ad Arzano (Napoli).
Pertanto, precluso il normale spaccio su strada, la criminalità ha proseguito i suoi affari mediante l’acquisto di droga su siti specializzati, e la conseguente spedizione tramite corrieri privati completamente inconsapevoli, spesso utilizzando carichi di copertura.

Il caso di Milano

Sistema simile anche a Milano, dove un ucraino è stato arrestato per spaccio. A “tradire” il 26enne dell’Est proprio il fattorino. Il rider, un 23enne, ha segnalato alla polizia il traffico di stupefacenti, essendosi accorto – una volta ricevuto il pacco – del forte odore di marijuana proveniente dal plico.
A quel punto gli agenti del commissariato Greco-Turro hanno raggiunto il rider e, dopo aver verificato il contenuto illecito del pacco, hanno organizzato la cosiddetta “consegna controllata”. Oltre all’ucraino è stato identificato anche il cliente, un 30enne italiano.


Foggia, migrante ucciso nel ghetto di San Severo: arrestato un connazionale

Il mondo celebra il 50esimo Earth Day