Gaffe di Enrico Letta su Claudio, che sarebbe (secondo lui) il primo imperatore straniero. Giorgia Meloni: “Cambiano la storia per fini propagandistici?”.

Enrico Letta cade su Claudio, che secondo lui sarebbe il primo imperatore straniero. Uno svarione storico che non è passato inosservato e che ha scatenato gli utenti dei social.

Claudio primo imperatore straniero, la gaffe di Enrico Letta

“Ho visitato e molto apprezzato all’Ara Pacis la mostra su Claudio primo Imperatore straniero a Roma, primo di una lunga serie. Quanto erano più lungimiranti di noi i romani, bravi a integrare e prosperare”, ha scritto su Twitter Enrico Letta esponendosi alle critiche e all’ironia della rete, Che ovviamente non perdona.

In effetti il Claudio di cui parla Enrico Letta era nato a Lugdunum, che oggi conosciamo come Lione. In effetti, diranno i più, Lione di certo non si trova in Italia. E guardando alla geografia moderna di certo non si può controbattere in alcun modo alla saggia osservazione. Il problema è che all’epoca dei fatti il territorio gallico era a tutti gli effetti territorio romano. Come se non bastasse, Claudio apparteneva alla Gens Claudia, una delle più potenti di Roma.

Facendo ordine storico-geografico, Claudio nacque in territorio straniero ma da cittadino romano.

Di seguito il tweet condiviso da Enrico Letta

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Giorgia Meloni attacca: “Peccato che Claudio fosse romano di stirpe romana…”

L’osservazione storica di Letta è stata criticata aspramente da Giorgia Meloni: “Dopo Leonardo ‘italo-francese’, arriva un’altra distorsione storica della sinistra italiana. ‘Claudio primo Imperatore straniero a Roma’. Peccato che Claudio fosse romano, di stirpe romana, nato in Gallia (provincia romana). Possibile che la sinistra odi a tal punto le nostre origini da dover cambiare anche la storia per fini propagandistici?


Ocean Viking soccorre 176 migranti, Lamorgese all’Ue: “Non lasciateci soli”. Ma sbarcano a Taranto

Arrivano i facilitatori, così il Movimento diventa partito