Esplosione a Catania in una palazzina: morti due Vigili del Fuoco

Una fuga di gas avrebbe causato l’esplosione di una palazzina a Catania. Tre vittime, due sono vigili del fuoco.

Una palazzina è esplosa questa sera a Catania. Tre le vittime: due vigili del fuoco e un inquilino, trovato carbonizzato, secondo quanto riportato dall’Ansa. Altri due pompieri sono ricoverati in condizioni gravi presso l’ospedale Garibaldi.

Alla base dell’esplosione vi sarebbe una fuga di gas, verificatasi al piano terra dell’edificio. Secondo una prima ricostruzione, i vigili sarebbero stati chiamati dai condomini non appena percepita la puzza di gas proveniente da un appartamento. L’esplosione si sarebbe verificata solo nel momento in cui i pompieri hanno tentato di aprire la porta. Secondo altre fonti sarebbe stata la stessa vittima dell’esplosione a lanciare l’allarme. La procura etnea ha intanto aperto un’inchiesta.

La conferma arriva anche su Facebook dal sindaco Enzo Bianco: “Sono qui dove c’è stata l’esplosione, in via Garibaldi 316. Una tragedia. Due vigili del fuoco morti, due gravi. Un civile morto. Esplosione di bombola. Sono qui ad abbracciare i Vigili del fuoco! Una dolorosa tragedia per la città“, ha scritto il primo cittadino di Catania recatosi sul posto.

Gli inquirenti stanno indagando sulle cause dell’esplosione ascoltando i testimoni. Non è ancora stata esclusa la natura dolosa dell’incidente

Esplosione a Catania: morto un sessantenne

La persona trovata carbonizzata all’interno dell’appartamento sarebbe un sessantenne, venditore e riparatore di biciclette. “Sembrava un attentato“, hanno dichiarato gli abitanti della zona. I pompieri sono ancora al lavoro per cercare di mettere in sicurezza il quartiere, chiuso al traffico dalle transenne.

Ho pensato di morire“, racconta un giovane che lavora in un negozio nelle vicinanze, “ho temuto che le mura mi crollassero addosso per lo spostamento d’aria, che è stato fortissimo“.

Catania
Catania, Piazza Duomo

ultimo aggiornamento: 20-03-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X