Nuova tragedia sul lavoro. Esplode un serbatoio a Treviglio in una fabbrica. Due operai morti.

TREVIGLIO – Nuova tragedia sul lavoro a Treviglio, in provincia di Bergamo. Un serbatoio utilizzato come essiccatoio di farine alimentari per animali domestici è esploso nella giornata odierna. L’incidente è avvenuto – secondo le prime indiscrezioni dei Vigili del Fuoco – presso l’azienda ‘ECB‘. Due operai hanno perso la vita a seguito dello scoppio.

Al momento all’interno del plesso possono entrare solamente i pompieri a causa della cospicua presenza di anidride carbonica mentre il resto della zona è interdetta al resto dei soccorritori.

L’esplosione potrebbe essere stata causata dallo scoppio di un’autoclave all’interno di una cisterna per l’essiccazioni dei mangimi.

Le indagini degli inquirenti proseguiranno nelle prossime ore per individuare la vera causa dello scoppio e cercare di individuare i responsabili della morte dei due operai.

Esplosione Treviglio
L’esplosione di un serbatoio a Treviglio (fonte foto https://twitter.com/emergenzavvf)

Esplosione a Treviglio, la storia dell’azienda ‘ECB’

L’azienda è stata fondata nel 1966 da Lorenzo e Franco Bergamini, che lo scorso anno è stata acquisita dal gruppo tedesco Saria, produttore internazionale di prodotti agroalimentari.

Tecnicamente l’ECB si occupa della lavorazione di sottoprodotti della macellazioni avicola per la produzione di alimenti per animali da compagnia.

Il video dell’esplosione di Treviglio

#Treviglio esplosione alla ditta di mangimi Ecb, Pompieri e forze dell'ordine sul posto. Si conta almeno un morto

Pubblicato da TribunaTv della Gera d'Adda su Domenica 1 aprile 2018

fonte foto copertina: https://www.facebook.com/pg/vigilidelfuocolafanpage

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
AZIENDA cronaca Esplosione Treviglio

ultimo aggiornamento: 01-04-2018


Napoli, baby-gang in azione in un McDonald’s: ferito un addetto delle pulizie

Tragedia a Val Vigezzo, frana travolge auto: due morti