Il tecnico dell’Atletico Madrid, Diego Pablo Simeone, è stato squalificato per 4 turni per gli insulti rivolti all’arbitro durante la semifinale.

La finale di Europa League perde un protagonista: Diego Pablo Simeone non sarà in panchina durante la partitissima del 16 maggio. Il tecnico argentino dell’Atletico Madrid paga gli insulti rivolti all’arbitro durante la semifinale d’andata con l’Arsenal.

Con il Cholo l’Uefa ha utilizzato la mano pesante: come riferito dalla Gazzetta dello Sport, Simeone è stato squalificato per quattro turni, con in aggiunta una multa da 10mila euro. Uno dei turni di squalifica è stato già pagato nella gara di ritorno, giocata ieri al Wanda Metropolitano.

Europa League, Simeone salta la finale

Al Parco Olympique di Lione, dunque, Simeone sarà presente, ma rilegato in un palco in tribuna. Basterà la sua presenza a distanza per mantenere saldi i nervi dei colchoneros, che si giocheranno il titolo europeo contro i francesi dell’Olympique Marsiglia?

Va ricordato che il tecnico argentino ha già alzato al cielo un’Europa League nella stagione del 2011-2012, sempre alla guida dell’Atletico Madrid, facendo proprio il “derby” spagnolo con l’Athletic Bilbao. In quella gara, disputata allo Stadio Nazionale di Bucarest, i colchoneros si imposero per 3-0, grazie a una doppietta di Radamel Falcao e alla rete finale dell’ex juventino Diego.

Nel video gli highlights della partita di Bucarest:

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio Diego Pablo Simeone Europa League Finale Olympique Marsiglia

ultimo aggiornamento: 04-05-2018


SERIE A TIM: Milan-Verona, le scelte di Gattuso

Milan-Verona, i convocati di Gattuso: torna Romagnoli