Ex Ilva, l'offerta di ArcelorMittal per lasciare l'Italia: le ultime

Ex Ilva, ArcelorMittal offre un miliardo per lasciare l’Italia

L’offerta di ArcelorMittal per lasciare l’Italia. Indiscrezioni di stampa parlano di una cifra di circa 1 miliardo di euro proposto al Governo.

ROMA – Nelle ultime ore sarebbe arrivata al Mise l’offerta di ArcelorMittal per lasciare l’Italia. L’indiscrezione è stata rilanciata da diversi giornali italiani con l’azienda franco-indiana pronta a mettere sul tavolo una cifra di 1 miliardo di euro per definire le operazioni di recesso del suo contratto che la Lega all’ex Ilva.

La cifra comprenderebbe i 500 milioni per lo svuotamento del magazzino, la fideiussione di 90 milioni di euro, i 400 milioni per la rinuncia degli investimenti finora sostenuti. Ma l’offerta non soddisferebbe la richiesta di Palazzo Chigi. Roma pretenderebbe 850 milioni viste le mancate manutenzioni per 350 milioni di euro e la penale di 500 per la risoluzione anticipata del contratto. Un argomento che dovrebbe essere toccato nel vertice previsto al Mise.

L’ex Ilva si ferma

Soluzione lontana per l’ex Ilva con i dipendenti che sono pronti a fermarsi. Lunedì 9 dicembre 2019 è previsto uno sciopero di 32 ore per il nuovo piano industriale presentato nei giorni scorsi da ArcelorMittal. Ma l’appuntamento più importante è per il giorno dopo quando è in programma la manifestazione nazionale a Roma.

Il ritrovo è in piazza Santi Apostoli con i lavoratori che arriveranno da Taranto con 15 bus.

ArcelorMittal Ilva
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/ArcelorMittalItalia

ArcelorMittal pronta a lasciare l’Italia

Le buone sensazioni dei giorni scorsi sembrano essere svanite. Nessuna intenzione di fare un passo indietro da ArcelorMittal pronta a mettere sul piatto una cifra di 1 miliardo di euro per lasciare l’Italia. Nella giornata di domani (lunedì 9 dicembre) è previsto un incontro al Mise per capire le possibilità di andare avanti in questa trattativa.

Il futuro ritorna ad essere incerto per l’azienda tarantina con i dipendenti pronti a fermarsi per salvaguardare il proprio posto di lavoro. E la soluzione sembra essere davvero lontana.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/ArcelorMittalItalia

ultimo aggiornamento: 09-12-2019

X