Formula 1, la conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP d’Azerbaigian. Verstappen: “Non è una pista semplice”.

BAKU (AZERBAIGIAN) – Conferenza stampa dei piloti alla vigilia del GP d’Azerbaigian. Una situazione in continuo aggiornamento anche per quanto riguarda l’ala. “Non è una cosa che mi riguarda – il commento di Lewis Hamilton riportato da SportMediaset ha superato i test per questo fine settimana e speriamo che in futuro non ci siano polemiche […]. Abbiamo lavorato molto bene e, soprattutto, non si fa mai riferimento ad un colpevole […]“.

Verstappen: “Non è una pista semplice”

Per Verstappen l’occasione per allungare in classifica. “La pista – ha ammesso l’olandese – non è per nulla semplice […]. Ci sarà da lavorare su diversi aspetti e assetti. A me piace stare davanti e sicuramente l’approccio non cambia […]. Noi dobbiamo continuare ad essere concentrati sul lavoro in pista. Ci sono momenti di emozione più o meno intensa sia prima che dopo il Gran Premio […]. La cosa più importante è che tra noi ci sia rispetto“.

Max Verstappen
Max Verstappen

Leclerc: “A Montecarlo abbiamo imparato tanto”. Sainz: “Baku è una pista diversa”

Per Leclerc c’è voglia di riscatto. “La gara di Montecarlo – ha ammesso il monegasco – ci ha insegnato tanto. Abbiamo dimostrato di essere competitivi e, soprattutto, la nostra forza e questo è sicuramente una buona cosa a livello motivazionale. Qui torneremo un po’ alla realtà, con rettilinei lunghi, anche se ci sono delle curve […]. La sfida di correre vicino ai muri, al limite, mi piace moltissimo. Qui ho dei bei ricordi e non vedo l’ora di scendere in pista […]“.

Questa è una pista molto diversa da Montecarlo – ha aggiunto Sainz amo i circuiti cittadini ma qui ho sempre sofferto e per questo spero di fare molto bene […]. Con la monoposto mi trovo a mio agio […]. Mi piace l’atmosfera, con la macchina ci sono delle cose da migliorare e devo trovare ancora la prestazione in Q3 […]“.


Alitalia, “Niente fondi per stipendi”. Slitta la seconda rata di maggio

MotoGP, Quartararo: “Stiamo lavorando bene”. A Barcellona Suzuki senza Alex Rins