Rio de Janeiro 2016 è stata l’ultima edizione delle Olimpiadi, la prima volta in Sud America. Si affermano la Ledecky nel nuoto e la Biles nella ginnastica.

L’ultima edizione delle Olimpiadi è stata Rio de Janeiro 2016. Per la prima volta i Giochi sono approdati in Sud America.

Rio de Janeiro 2016, l’assegnazione

Oltre alla metropoli carioca, le altre candidature selezionate dal Cio erano Madrid, Tokyo e Chicago. La sessione del 2009 a Copenaghen, in Danimarca, scartò Chicago e Tokyo dopo il primo e il secondo turno, mentre durante il terzo turno la città brasiliana prevalse su Madrid.

L’organizzazione

I Giochi olimpici del 2016 si sono tenuti principalmente a Barra da Tijuca, che ha ospitato il villaggio olimpico. La cerimonia di apertura si è svolta il 5 agosto 2016 presso l’Estádio Jornalista Mário Filho, meglio noto come Maracanã.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://www.youtube.com/watch?v=0J9lNzvvn30&ab_channel=Olympics

I grandi protagonisti

Rio de Janeiro 2016 ha consacrato definitivamente due stelle assolute dello sport come Michael Phelps e Usain Bolt. Il nuotatore di Baltimora vince altri cinque ori arrivando a quota 23! Il velocista giamaicano si è aggiudicato i 100 m, 200 m e la 4×100: l’unico atleta nella storia ad avere vinto la medaglia d’oro nei 100 m piani e nei 200 m piani in tre edizioni consecutive.
Sempre nel nuoto, a livello femminile, spicca la prestazione di Katie Ledecky, la 19enne di Washington, che vince ben quattro medaglie d’oro. E nella ginnastica la 19enne Simone Biles si aggiudica altrettanti ori tra volteggio, corpo libero, concorso individuale e prova a squadre. Notevole, sempre in vasca, l’Olimpiade di Katinka Hosszu, la nuotatrice ungherese che sale sul gradino più alto del podio nei 100 dorso, 200 e 400 misti.


Giochi olimpici, Londra 2012: Phelps, Bolt e Vezzali nella leggenda

Allarme Covid alle Olimpiadi, due atleti positivi nel villaggio olimpico