Scuola, il governo soddisfatto dopo il primo giorno: le attività sono riprese in modo ordinato. Regge anche il trasporto pubblico.

Il governo ha espresso soddisfazione per la ripresa della scuola e lo ha fatto al termine di una riunione convocata dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che, insieme con i suoi ministri, ha voluto fare il punto della situazione dopo il rientro in classe degli studenti.

Scuola
Scuola

Il governo soddisfatto dopo il primo giorno di scuola: Le attività sono riprese in modo ordinato

Il governo, al termine della riunione, rende noto di aver “preso atto con soddisfazione che la scuola è ripartita e che le attività scolastiche sono riprese in modo ordinato“.

Consapevoli del fatto che il primo giorno di di scuola ha comunque evidenziato e portato alla ribalta alcune criticità da risolvere, l’esecutivo vede il bicchiere mezzo pieno ed evidenzia i risultati raggiunti.

Da Palazzo Chigi fanno sapere che le scuole hanno ricevuto 136 milioni di mascherine chirurgiche e 445.000 litri di gel igienizzante. Numeri in linea con le previsioni. Inoltre la distribuzione di questi prodotti proseguirà a cadenza settimanale e che le informazioni saranno pubblicate per trasparenza sul sito del governo.

Il nodo dei banchi. Il governo si dice soddisfatto anche per quanto riguarda la consegna dei nuovi banchi nelle scuole italiane. L’operazione è ancora in corso e la distribuzione dovrebbe completarsi entro la fine di ottobre. Ci saranno scuole che dovranno adeguarsi per un mese e mezzo ma era preventivato.

In dieci giorni sono stati messi a disposizione 200mila banchi, pari alla stessa quantità che ordinariamente viene prodotta in Italia in un anno intero. Entro fine ottobre saranno distribuiti agli istituti scolastici 2 milioni di banchi monoposto e 400mila sedute innovative. In questo modo verranno soddisfatte le richieste pervenute, anche di quelle Regioni che hanno richiesto sino al 70% del ricambio degli arredi scolastici“, evidenzia Palazzo Chigi.

Palazzo Chigi
Palazzo Chigi

“I trasporti hanno funzionato bene”

Regge anche il trasporto pubblico. Si tratta di un altro settore sotto la lente d’ingrandimento Nel primo giorno di scuola non si registrano particolari criticità e le Regioni sono riuscite ad assicurare il servizio evitando gli assembramenti.

I trasporti hanno ben funzionato e nei prossimi giorni continueremo a vigilare con grande attenzione, anche in previsione di una graduale crescita della domanda di mobilità”, ha fatto sapere con soddisfazione la ministra dei Trasporti e delle Infrastrutture Paola De Micheli.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus News politica primo piano scuola

ultimo aggiornamento: 15-09-2020


Mattarella: “Con la scuola riparte l’intera società”. Azzolina: “Un momento storico”

Zingaretti, “Non è un sogno poter ricostruire l’Italia”