I cinque aperitivi migliori di Roma: happy hour nella capitale con vino e prelibatezze
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

I cinque aperitivi migliori di Roma: happy hour nella capitale con vino e prelibatezze

Siccità a Roma news

Ecco una lista dei cinque migliori aperitivi di Roma: Dal Freni & Frizioni al 1870 Pigneto

Una tradizione nata nel nord Italia, ma diffusasi con grande successo anche nel resto della Penisola. L’aperitivo è ormai un must per milioni di italiani: ogni sera, i locali più in delle nostre città si riempiono di persone che vogliono gustare un pasto veloce e sfizioso in compagnia dei propri amici o colleghi di lavoro. Oggi vi portiamo alla scoperta dei migliori locali per fare aperitivo a Roma. Seguiteci in questa guida a caccia dei cinque aperitivi migliori di Roma.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

I cinque aperitivi migliori di Roma:

Freni & Frizioni

Non fatevi ingannare dall’aspetto “essenziale” di questo locale: in questo luogo a due passi da Piazza Triulsa sorgeva un’antica officina, la cui eredità si nota ancora nel nome del pub. Il locale offre una vasta selezione di cocktails a prezzi contenuti, mentre il menù strizza ‘occhio ai vegetariani. Provate il cous cous o una delle tante insalate di cereali. Il prezzo parte da 7-8 euro.

Vin Allegro

Questo caratteristico locale si trova in zona Trastevere e, come suggerito dal nome, offre ottimi aperitivi a base di vino. Gli stuzzichini, sia dolci che salati, sono di varietà e qualità e il prezzo totale del servizio si aggira intorno ai 7 euro.

Magnebevo e sto al Pigneto

Nel cuore creativo e alternativo della capitale (il Pigneto appunto) sorge questo locale piccolo e caratteristico. Si tratta senza alcun dubbio di uno dei luoghi migliori in cui fare aperitivo a Roma: da provare assolutamente la birra artigianale e gli stuzzichini a base di frittata e proposte vegetariane.

Tr3ntatr3

Zona Testaccio, questo locale offre una dppia soluzione per soddisfare anche i palati più esigenti. Con 9 euro si consuma un classico aperitivo a base di prelibatezze assortite e cocktail, mentre con sedici si può fare apericena. Ottimo l’assortimento di primi e torte salate , mentre la musica di sottofondo e le luci soffuse creano la giusta atmosfera.

1870 Pigneto

Ancora una volta torniamo nel quartiere più vitale della città. Quest è un locale piccolo, piccolissimo, ma i pochi coperti e i mattoni a vista creano un’impareggiabile sensazione di intimità. Lasciatevi viziare da un buon calice di vino accompagnato dal tris di piatti dello chef Andrea Dolciotti, che cambia ogni giorno in base al suo umore.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2017 16:18

Cinque luoghi nascosti di Madrid, tra natura ed esoterismo

nl pixel