Lo studio dell’Istituto di Genetica dell’University College di Londra, il coronavirus potrebbe adattarsi all’uomo e smetterla di uccidere.

Il coronavirus potrebbe non uccidere più l’uomo. Questo è il parere di un gruppo di ricercatori dell’Istituto di Genetica dell’University College di Londra guidato da Francois Belloux.

Il coronavirus potrebbe adattarsi all’uomo e non uccidere più

Lo studio in questione, riportato dall’Agi, si basa sull’analisi di 766 sequenze di Coronavirus provenienti da differenti aree geografiche. I ricercatori hanno individuato quasi duecento mutazioni indipendenti o omoplasie. Si ritiene possibile quindi un adattamento del Covid-19 all’uomo.

Virus Cina
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/

La comunità scientifica lavora per costruire le fondamenta della ricerca

Sul comportamento del coronavirus il mondo della scienza è ancora diviso. Non è chiaro se possa tornare in maniera travolgente e con la stessa forza del passato o se possa tornare in forma decisamente meno aggressiva. C’è anche chi esclude che potremmo non accorgerci del ritorno del Covid, destinato ad indebolirsi nel corso del tempo. O ad adattarsi all’uomo di fatto senza creare problemi rilevanti.

Ma come detto siamo nel campo delle ipotesi e si naviga a vista analizzando il materiale scientifico che viene prodotto ormai da mesi per provare ad avere una bibliografia riconosciuta del Covid, che ha sorpreso anche la comunità scientifica.

Passando per una banalità, un esempio è quello dei guanti, che dopo mesi di emergenza sanitaria l’Oms ha sconsigliato facendo sapere che non proteggerebbero dal virus.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus cronaca evidenza

ultimo aggiornamento: 09-06-2020


Torino, consulente finanziario ucciso a colpi di arma da fuoco. Era imbavagliato e con le mani legate

Operazione contro la camorra, arrestati fratelli del senatore Cesaro. Senatore indagato