Coronavirus, il governo prova serrare i ranghi sul tema della scuola. Non si tratta di un problema della ministra Azzolina, ma di tutto l’esecutivo.

Superata la metà del mesi di agosto, la scuola rappresenta il tallone d’Achille del governo, con la ministra Azzolina bersagliata dal fuoco delle opposizioni. Con il leader della Lega Matteo Salvini, ormai da settimane, va in scena uno scontro a distanza, coronato dalla famigerata frase della ministra, che ha dato del gaglioffo al leader leghista.

Coronavirus, il governo prova a compattarsi sulla ripresa della scuola

Il governo prova ora a compattarsi proprio sul tema della scuola, nel tentativo di difendere l’operato della ministra Azzolina e di conseguenza del governo. Il messaggio che deve passare nell’esecutivo è che la scuola non è solo un problema del Ministero dell’Istruzione, ma di tutto l’esecutivo. Se la ripresa della scuola dovesse tradursi in un fallimento, a pagarne il conto sarebbe tutto il governo.

Lucia Azzolina
archivio Image / Cronaca / Lucia Azzolina / foto Insidefoto/Image

Le incognite da sciogliere in vista della ripresa della scuola

Per questo momento il premier Conte segue con la massima attenzione i lavori in vista della ripresa della scuola. Sono ancora tante le incognite da sciogliere in pochi giorni. I cancelli, come specificato dal Ministero dell’Istruzione, riapriranno il 1 settembre per il recupero delle materie, mentre il 14 riprenderanno le lezioni.

La diffusione del coronavirus in Italia

Inevitabilmente Speranza e il Cts continuano a guardare con attenzione ai dati sulla diffusione del coronavirus. I numeri testimoniano che lo scoglio non è stato superato. Il Covid continua a circolare anche in maniera significativa. È importante arrivare a settembre con la curva abbondantemente nei parametri di sicurezza, anche perché non si hanno informazioni certe sugli effetti della riapertura della scuola.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus evidenza Lucia Azzolina politica scuola

ultimo aggiornamento: 25-08-2020


Navalny è stato avvelenato. L’Ue chiede l’apertura di un’indagine indipendente e trasparente. Cremlino respinge le accuse

Migranti, Musumeci: “Si è iniziato a svuotare l’hotspot di Pozzallo. Alzare la voce produce effetti”