Milan-Kalinic, trattativa in stand by. I rossoneri attendono segnali da Aubameyang

Il duo Fassone-Mirabelli è rientrato dalla Cina e ora penserà al colpo in attacco. Su Kalinic, al momento, si registra un rallentamento mentre il sogno di riportare Aubameyang al Milan non è tramontato.

chiudi

Caricamento Player...

In casa Milan sono giorni importanti: dopo il ritorno dalla Cina, giovedì ci sarà l’esordio in gare ufficiali nel turno preliminare di Europa League. Forse anche per questo, gli uomini di mercato rossonero potrebbero concedersi un po’ di tempo per riflettere circa le future mosse. E una di queste riguarda Nikola Kalinic. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, infatti, l’operazione riguardante l’attaccante della Fiorentina potrebbe entrare in una fase di stand by. Fassone e Mirabelli si concederanno qualche giorno di riflessione in più per valutare meglio il quadro.

Accordo con i Viola vicino ma non concluso

Pochi giorni fa, a dire il vero, gli esperti di calciomercato avevano fissato alla data di oggi il momento clou per arrivare alla conclusione della trattativa tra il Milan e la Fiorentina. Kalinic si è già esposto in merito, facendo capire la sua volontà circa un trasferimento alla corte di Montella. Tra i rossoneri e i Viola la distanza tra domanda e offerta si è ridotta notevolmente: intorno ai 25 milioni il centravanti della Nazionale croata potrebbe sbarcare a Milanello.

Attesa Aubameyang e Bacca…

Il Milan ha congelato l’affare Kalinic anche per un motivo particolare. Ossia in relazione ai segnali attesi da Pierre-Emerick Aubameyang, il quale sembra non avere intenzione di firmare il rinnovo di contratto con il Borussia Dortmund. In ogni caso, si tratterebbe di una operazione sui 70 milioni per il cartellino dell’attaccante gabonese. Parallelamente, il club rossonero sta lavorando alla cessione di Bacca: il colombiano non è stato schierato neanche un minuto contro il Bayern Monaco… Su di lui c’è il Marsiglia ma manca l’accordo sulla formula della cessione.