Biglia-Milan, si continua a trattare. La Lazio, intanto, blocca Arslan del Besiktas

La trattativa tra Milan e Lazio per Lucas Biglia potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro. La distanza appare minima e nel frattempo i biancocelesti hanno individuato l’erede dell’argentino.

chiudi

Caricamento Player...

I contatti tra Milan e Lazio continuano in maniera serrata e forse già oggi potrebbe concludersi l’accordo per il trasferimento di Lucas Biglia in rossonero. Rispetto alle richieste iniziali, il patron del club capitolino si è ammorbidito: Lotito, preso atto della volontà del centrocampista argentino di non voler rinnovare il contratto in scadenza tra un anno, è sceso fino a 20 milioni per lasciar partire il 31enne di Mercedes. Di contro, il Milan ha alzato la propria offerta fino a proporre 15 milioni più tre di bonus. In sostanza, una differenza di un paio di milioni che dovrebbe essere colmata senza grossi intoppi.

Niente contropartita tecnica

Il Milan, per provare a abbassare sensibilmente la parte cash da sborsare per Biglia, ha provato a inserire un giocatore: prima Kucka (che però è volato in Turchia, ndr), poi Lapadula mentre l’ipotesi Niang non ha trovato riscontri. Per quanto riguarda l’ex Pescara, i due club non si sono trovati d’accordo sulla valutazione dell’attaccante, costato 9 milioni appena la scorsa estate. Lapadula, inoltre, si è già promesso al Genoa…

La Lazio blocca l’erede di Biglia

La sensazione – un po’ come per la trattativa su Andrea Conti – è che la trattativa si sbloccherà non appena i biancocelesti si assicureranno il sostituto del vice-campione del mondo argentino. Come emerso nelle ultime ore, infatti, la Lazio si è fiondata con forza su Tolgay Arslan, centrocampista classe ’90 in forza al Besiktas, vincitore degli ultimi due campionati con il club di Istanbul. Il giocatore tedesco di origine turca ha il contratto in scadenza nel 2018 e ciò lo rende appetibile a costi contenuti: la valutazione è di circa 8,5 milioni. Cifra che la Lazio avrebbe a disposizione cedendo Biglia al Milan.