Il rifinanziamento del Milan complicato da… Yonghong Li

Il rifinanziamento del Milan è più difficile ‘per colpa’ di Yonghong Li. E le nuove indiscrezioni non aiutano…

Secondo quanto riportato da La Stampa, a rendere difficile la trattativa per il rifinanziamento del Milan sarebbe… Yonghong Li. I tanti punti interrogativi che circondano il presidente rossonero scoraggiano un investimento milionario che sarebbe poi ripagato in cinque anni. Scaduta l’esclusiva con il fondo Highbridge, i dirigenti milanisti dovranno trovare presto una soluzione per chiudere il capitolo con il Fondo Elliott.

E i nuovi dubbi sulla cessione del Milan ai cinesi non aiutano

Le ultime notizie sull’inchiesta aperta dalla Procura sulla cessione del Milan di certo non aiuta i rossoneri nella ricerca di un possibile rifinanziatore: i dubbi legati alla provenienza dei soldi investiti da Yonghong Li e il sospetto di una possibile operazione di riciclaggio rischiano di bloccare ogni trattativa.

Il silenzio (quasi perenne) dell’attuale presidente rossonero inoltre non aiuta: la prospettiva di un possibile passaggio di consegne e dell’arrivo di un nuovo proprietario, secondo quanto riportato da La Stampa, sarebbe dunque sempre più probabile con il passare dei giorni.

Nel corso del prossimo Consiglio d’Amministrazione in programma per il prossimo  16 gennaio sarà presente anche Salvatore Cerchione, observer del Fondo Elliott.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 13-01-2018

Nicolò Olia

X