Svolta nel caso Orlandi, il Vaticano apre un’indagine

Il Vaticano apre un’indagine sulla scomparsa di Emanuela Orlandi. Il fratello della ragazza: Speriamo sia giunto il momento di giungere alla verità.

Il Vaticano apre un’inchiesta sul caso di Emanuela Orlandi. La notizia è stata confermata da Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, la ragazza romana scomparsa il 22 giugno 1983.

Caso Emanuela Orlandi, indaga il Vaticano

L’apertura delle indagini, a trentacinque anni dalla scomparsa della giovane, è stata disposta dalla Segreteria di Stato.

Stiamo seguendo gli sviluppi delle indagini delle Autorità vaticane auspicando in una piena collaborazione, proseguendo comunque nelle nostra attività di indagini difensive“, ha commentato il legale della famiglia Orlandi.

Emanuela Orlandi
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Sparizione_di_Emanuela_Orlandi

Pietro Orlandi: Speriamo sia arrivato il momento per giungere alla verità

Dopo 35 anni il Vaticano finalmente indaga ufficialmente sulla scomparsa di mia sorella. Speriamo che sia arrivato finalmente il momento per giungere alla verità e dare giustizia a Emanuela“, ha dichiarato Pietro Orlandi, fratello di Manuela Orlandi.

Emanuela Orlandi news

La notizia arriva a poche settimane dalla richiesta dei legali della famiglia Orlandi di analizzare i resti conservati in una tomba nel cimitero teutonico. Una serie di dettagli farebbero presumere che il corpo della giovane possa essere stato sepolto dove ora sorge la statua di un angelo, costruita dopo la tomba che sormonta. Molte persone lasciano fiori proprio in quel punto convinti che lì si trovino i resti della ragazza scomparsa.

La richiesta è stata avanzata dopo che la legale della famiglia aveva ricevuto una lettera in cui si consigliava di cercare lì dove indica l’angelo. Il riferimento è alla statua di un angelo che regge in mano un foglio riportante la scritta Requiescat in pace.

ultimo aggiornamento: 11-04-2019

X