In Veneto i banchi a rotelle finiscono in magazzino. L’assessore: “Erano causa di mal di schiena”. Problemi anche in un liceo di Roma.

VERONA – In Veneto i banchi a rotelle finiscono in magazzino. La decisione è stata presa dall’assessore all’Istruzione, Elena Donazzan, dopo un confronto con i sindacati e le autorità locali.

Alla fine si è deciso di accettare la richiesta da parte di Daniela Avanzi (segretaria della Snals) per problemi posturali agli alunni delle medie. Nelle prossime settimane, quindi, possibile un ritorno dei banchi normali in Veneto. In futuro non si esclude che anche altre regioni possano prendere una decisione simile.

La motivazione

A spiegare il perché di questa decisione è stata proprio l’assessore Donazzan: “Abbiamo tutti convenuto che in questo momento delicatissimo di ripartenza, ci sia bisogno di serenità, soprattutto per le famiglie interessate, di informazioni univoche e certe, evitando continue altalene e cambi repentini di rotta, in particolare a livello centrale. Le parole devono essere concrete e utili come i fatti – ha detto l’esponente della giunta Zaia, riportata dal Corriere della Seranoi bocciamo pertanto gli interventi assurdi e poco salutari come i banchi a rotelle. Nella riunione sono emersi problemi e per questo abbiamo deciso di ritirare dai plessi scolastici tutti i banchi perché erano causa di mal di schiena“.

Scuola - Liceo
Scuola

Nuovo braccio di ferro sui banchi a rotelle?

Possibile nuovo braccio di ferro sui banchi a rotelle tra Stato e Regioni. Il Governo (tranne Italia Viva n.d.r.) ha sempre difeso la scelta della ministra Azzolina e del commissario Domenico Arcuri.

Il Veneto, però, ha deciso di fare un passo indietro e ritirare i banchi per un possibile mal di schiena agli alunni delle medie. Una linea che presto potrebbe essere seguita anche da altri governatori. E non si escludono delle nuove polemiche a livello nazionale con la ministra Azzolina pronta a criticare la decisione dell’esecutivo guidato da Zaia.

A Roma banchi con le rotelle nei corridoi

Anche a Roma si registrano problemi con i banchi a rotelle. Al liceo Plauto, Spinaceto, sono arrivati il doppio dei banchi richiesti: 80 invece che 40. Meglio abbondare, certo, ma non troppo, perché poi questi banchi in eccesso, che occupano spazio, da qualche parte vanno anche conservati.


Lutto nel mondo dei motori, morta Caroline Grifnée, ex manager di Sainz

40enne gambizzato a Roma, è grave